F1, Qualifiche Gp Belgio Spa 2018: Hamilton fa sua la 78ª pole della carriera. La griglia di partenza completa

Pubblicato il autore: Mattia Orlandi Segui
Gp Belgio

Lewis Hamilton – Foto originale Getty Images © scelta da SuperNews

Lewis Hamilton conquista ancora una volta la pole position nel Gp Belgio: nella qualifica odierna, valida per il Mondiale 2018, ottiene la sua quinta partenza “al palo” sul circuito di Spa-Francorchamps (nuovo record), la sesta stagionale e la 78ª in carriera, esaltandosi con il circuito bagnato proprio in occasione della Q3. Al fianco del britannico partirà il rivale tedesco Sebastian Vettel, con un distacco di sette decimi, il quale precede le sorprese di giornata: terzo è Esteban Ocon, quarto Sergio Pérez con le loro Force India.

La pioggia ha scombussolato un po’ tutto e a chiudere la top-10 abbiamo Romain Grosjean (Haas) 5°, poi Kimi Raikkonen con l’altra Ferrari che precede le due Red Bull di Max Verstappen e Daniel Ricciardo, l’altra Haas di Kevin Magnussen e la Mercedes di Valtteri Bottas.

LA GRIGLIA DI PARTENZA (Bottas ed Hulkenberg partiranno in ultima fila per la sostituzione di vari componenti della Power Unit)

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA (O PREMI F5)

QUALIFICHE GP BELGIO 2018
Circuito di Spa-Francorchamps, tredicesima prova del Mondiale di F1

16.02 – Le qualifiche del Gp Belgio terminano qui: Lewis Hamilton si prende anche qui la pole position, con sette decimi di vantaggio sul rivale Sebastian Vettel. Terzo e quarto Esteban Ocon e Sergio Pérez


16.00 –
Il finlandese della Ferrari è fuori dall’abitacolo, non aveva abbastanza carburante a bordo
15.58 –
Ora il primo tempo è di Vettel, mentre Hamilton è autore di un’escursione fuori pista
15.56 –
Cinque minuti al termine: Raikkonen in pole provvisoria, davanti a Verstappen e Ricciardo
15.53 –
Sette minuti alla fine e i piloti tornano in pista con gomme intermedie
15.51 – La pioggia si è intensificata nel terzo settore, tutti ai box dopo il testacoda di Bottas
15.48 – Inizia la Q3 del Gp Belgio: in pista le due Ferrari, le due Mercedes, le due Red Bull, le due Force India e le due Haas (12 minuti per la caccia alla pole position). Qualche goccia di pioggia
15.41 – Terminata la Q2: il tedesco della Ferrari davanti a tutti, eliminati Gasly, Hartley, Leclerc, Ericsson ed Hulkenberg
15.40 –
Vettel ritocca il miglior tempo, precedendo di 32 millesimi il compagno di squadra e Bottas si piazza al quarto posto
15.36 –
Quattro minuti al termine e a rischio sono Hartley, Leclerc, Ericsson, Bottas ed Hulkenberg (questi ultimi due partiranno in fondo alla griglia). Alcune persone iniziano a mettersi i k-way, pioggia in arrivo
15.30 –
1’41”627: nuovo record del circuito per Kimi Raikkonen, che precede di poco meno di due decimi il britannico della Mercedes e di mezzo secondo il compagno di squadra tedesco
15.26 – Inizia la Q2 del Gp Belgio: quindici minuti a disposizione e ancora una volta verranno eliminati gli ultimi cinque. Le tre Scuderie migliori sono uscite tutte con gomme super-soft
15.20 – Terminata la Q1: miglior tempo per il finlandese della Ferrari, mentre vengono eliminati Sainz, Alonso, Sirotkin, Stroll e Vandoorne


15.16 –
Due minuti al termine: a rischio Ericsson, Alonso, Vandoorne, Stroll e Sirotkin. Bottas, con le super-soft, riesce ad ottenere il secondo tempo a 220 millesimi da Raikkonen
15.11 –
Hamilton si migliora e si piazza al secondo posto, tra le due Rosse di Maranello
15.08 –
Max Verstappen realizza il 3° tempo, ma con gomme a banda rossa (super-soft, al contrario delle due Ferrari e di Hamilton)
15.06 –
1’42”585: miglior tempo per Kimi Raikkonen, con oltre quattro decimi sul compagno di squadra e nove sul britannico della Mercedes
15.01 – Inizia la Q1: diciotto minuti a disposizione dei piloti, al termine dei quali verranno eliminati i cinque che avranno il tempo peggiore
14.50 –
Tra circa dieci minuti avremo il via della “caccia alla pole position”, per la tredicesima volta in questo Mondiale di Formula 1


13.56 –
Tra poco più di un’ora ci sarà il via della Q1, prima parte delle qualifiche del Gp Belgio 
13.04 –
Terminata la Fp3 ed il miglior tempo è stato fatto segnare da Sebastian Vettel, che precede Kimi Raikkonen e Lewis Hamilton


12.20 – Buongiorno appassionati di SuperNews e benvenuti alla diretta scritta da parte di Mattia Orlandi. Si sta svolgendo l’ultima sessione di prove libere del Gp Belgio 2018, ultimo modo per verificare le vetture prima delle qualifiche, previste per le ore 15.00

F1, Gp Belgio 2018: risultati delle prime due sessioni di libere

Nella prima giornata di prove libere del Gp Belgio 2018, a Spa, il miglior tempo è stato ottenuto da Kimi Raikkonen, che realizza 1’43”355 durante la FP2. Il secondo miglior tempo lo realizza Lewis Hamilton con la Mercedes, fermandosi a 168 millesimi di distacco, davanti a Valtteri Bottas con l’altra Mercedes (a più di quattro decimi dal finlandese della Ferrari). Quarta la prima Red Bull con Max Verstappen (a 691 millesimi dal miglior tempo), mentre sono 5° e 6° abbiamo l’altra Ferrari di Sebastian Vettel (che ha ottenuto il miglior tempo nella FP1 ma poi non è riuscito a ripetersi, anche a causa del traffico) e Daniel Ricciardo sulla seconda Red Bull. Chiudono la top-10 le due Force India di Sergio Pérez e Kevin Magnussen, la Renault di Carlos Sainz e le due Sauber di Marcus Ericsson Charles Leclerc.

Il finlandese della Mercedes e Nico Hulkemberg (Renault) partiranno in ultima fila avendo sostituito diversi elementi sulle loro Power Unit, avendo superato il limite consentito di 3 a stagione, mentre il cambio di proprietà in Force India consente a loro di correre e a Pérez ed Ocon di mantenere i loro punti iridati, ma il team viene considerato totalmente nuovo e quindi deve ripartire da quota 0 punti (nuova denominazione Racing Point Force India da Sahara Force India).

F1, Gp Belgio: l’albo d’oro delle pole position sul circuito di Spa-Francorchamps
Piloti
4 – Juan Manuel Fangio (Argentina): 1951, 1953, 1954, 1956
Ayrton Senna (Brasile): 1988, 1989, 1990, 1991
Lewis Hamilton (Regno Unito): 2008, 2013, 2015, 2017
3 – Graham Hill (Regno Unito): 1962, 1963, 1965
Alain Prost (Francia): 1983, 1985, 1993
Mika Hakkinen (Finlandia): 1998, 1999, 2000
2 – Nigel Mansell (Regno Unito): 1987, 1992
Jacques Villeneuve (Canada): 1996, 1997
Juan Pablo Montoya (Colombia): 2001, 2005
Nico Rosberg (Germania): 2014, 2016
1 – Giuseppe “Nino” Farina (Italia): 1950
Alberto Ascari (Italia): 1952
Eugenio Castellotti (Italia): 1955
Mike Hawthorn (Regno Unito): 1958
Jack Brabham (Regno Unito): 1960
Phil Hill (USA): 1961
Dan Gurney (USA): 1964
John Surtees (Regno Unito): 1966
Jim Clark (Regno Unito): 1967
Chris Amon (Nuova Zelanda): 1968
Jackie Stewart (Regno Unito): 1970
Nelson Piquet (Brasile): 1986
Rubens Barrichello (Brasile): 1994
Gerhard Berger (Austria): 1995
Michael Schumacher (Germania): 2002
Jarno Trulli (Italia): 2004
Kimi Raikkonen (Finlandia): 2007
Giancarlo Fisichella (Italia): 2009
Mark Webber (Australia): 2010
Sebastian Vettel (Germania): 2011
Jenson Button (Regno Unito): 2012
Costruttori
10 – McLaren: 1985, 1988, 1989, 1990, 1991, 1998, 1999, 2000, 2005, 2012
9 – Ferrari: 1952, 1956, 1958, 1961, 1966, 1968, 1995, 2002, 2007
7 – Williams: 1986, 1987, 1992, 1993, 1996, 1997, 2001
5 – Mercedes: 2013, 2014, 2015, 2016, 2017
3
– BRM: 1962, 1963, 1965
2 – Alfa Romeo: 1950, 1951
Maserati: 1953, 1954
Renault: 1983, 2004
Red Bull Racing: 2010, 2011
1 – Lancia: 1955
Cooper: 1960
Brabham: 1964
Lotus: 1967
March: 1970
Jordan: 1994
Force India: 2009

F1, Gp Belgio Spa 2018: dove seguirlo
Il Gran Premio sarà visibile in diretta esclusiva sui canali satellitari di Sky Sport, con la possibilità di usufruire dei servizi streaming di Sky Go e NOW TV.

  •   
  •  
  •  
  •