F1, Qualifiche Gp Monza 2018: Raikkonen fa sua la 18ª pole della carriera. La griglia di partenza completa

Pubblicato il autore: Mattia Orlandi Segui
Gp Monza

Kimi Raikkonen – Foto originale Getty Images © scelta da SuperNews

Kimi Raikkonen ottiene la pole position e partirà davanti a tutti nel Gp Monza 2018, realizzando il giro secco con la media oraria più elevata di tutti i tempi. Per il finlandese della Ferrari si tratta della diciottesima partenza “al palo” della carriera, la prima in questa stagione, e precede il compagno di squadra Sebastian Vettel ed il britannico Lewis Hamilton, rispettivamente di 161 e 175 millesimi (erano 18 anni, dai tempi di Michael Schumacher e Rubens Barrichello che la “Rossa” non occupasse l’intera prima fila).

A mezzo secondo il connazionale Valtteri Bottas con la seconda Mercedes, mentre chiudono la top-10 Max Verstappen con la Red Bull, Romain Grosjean (Haas), Carlos Sainz (Renault), Esteban Ocon (Force India), Pierre Gasly (Toro Rosso) e Lance Stroll che ha fatto un exploit con la sua Williams (dopo il 2° posto dello scorso anno sotto il diluvio).

LA GRIGLIA DI PARTENZA (Ericsson, Hulkenberg e Ricciardo partiranno nelle ultime tre posizioni per la sostituzione di vari componenti della Power Unit)

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA (O PREMI F5)

QUALIFICHE GP ITALIA 2018
Circuito di Monza, quattordicesima prova del Mondiale di F1

16.01 – Terminata la Q3 del Gp Monza: miglior tempo per il finlandese della Ferrari, 1’19”119, che taglia il traguardo alle compagno di squadra e lo sopravanza, ottenendo la diciottesima pole della carriera. Terzo Hamilton, quarto Bottas


15.58 –
Tutti in pista per il secondo tentativo
15.55 –
Hamilton realizza il nuovo record del circuito: 1’19”390, precedendo Raikkonen di 69 millesimi e Vettel di 107. Bottas ad oltre mezzo secondo (che ha dato la scia al britannico)
15.51 –
Primo tentativo in corso e dopo la qualifica verrà valutato il “duello” tra Magnussen ed Alonso


15.48 – Inizia la Q3 del Gp Monza: 12 minuti per le due Ferrari, le due Mercedes, la Red Bull di Verstappen, la Force India di Ocon, la Haas di Grosjean, la Renault di Sainz e la Williams di Stroll
15.41 – 1’19”629: Vettel ritocca il miglior tempo di sessione. Terminata la Q2 del Gp Monza: eliminati Magnussen, Sirotkin, Alonso, Hulkenberg e Ricciardo, con Stroll che riesce incredibilmente a passare in Q3


15.35 –
Cinque minuti al termine, con Hulkenberg e Ricciardo che non girano in quanto partiranno in fondo alla griglia e quindi sono Alonso, Sirotkin e Stroll, al momento, i piloti a rischio eliminazione
15.31 –
Ricciardo è fuori dall’abitacolo della sua vettura, mentre è lotta sul filo dei millesimi tra il tedesco della Ferrari, che con 1’19”785 è davanti ad Hamilton (1’19”798). Le super-soft che montano saranno le gomme con cui inizieranno il Gp domani
15.25 – Iniziata la Q2 del Gp Monza: 15 minuti a disposizione e sempre gli ultimi cinque verranno eliminati
15.19 – Terminata la Q1: miglior tempo per Vettel e vengono eliminati Pérez, Leclerc, Hartley, Ericsson (che comunque deve scontare 10 posizioni di penalità per cambio di componenti) e Vandoorne


15.16 –
Due minuti al termine, ultimi tentativi per evitare l’eliminazione
15.11 –
Il tedesco della Ferrari e il britannico della Mercedes si migliorano, con il secondo che però resta in terza posizione
15.07 –
1’20”758: miglior tempo per Vettel, con quasi due decimi su Raikkonen, cinque e sei decimi su Hamilton e Bottas
15.00 – Inizia la Q1 del Gp Monza: 18 minuti a disposizione dei piloti e gli ultimi cinque saranno eliminati


14.45 –
Quindici minuti all’inizio delle qualifiche e sul circuito scende qualche goccia di pioggia
13.04 –
Terminata la Fp3 del Gp Monza ed il miglior tempo è del ferrarista Sebastian Vettel (1’20”509), che precede Hamilton e Raikkonen, rispettivamente ad 81 e 137 millesimi


12.02 – Buongiorno appassionati di SuperNews e benvenuti alla diretta scritta da parte di Mattia Orlandi. E’ appena iniziata l’ultima sessione di prove libere, mentre le qualifiche avranno luogo alle ore 15.00

F1, Gp Monza 2018: risultati delle prime due sessioni di libere

Nella prima giornata di prove libere del Gp Monza 2018, in Italia, il miglior tempo è stato ottenuto da Sebastian Vettel, che realizza 1’21”105 durante la FP2 (dopo una Fp1 in cui la pioggia è stata protagonista). Il secondo miglior tempo lo realizza Kimi Raikkonen con l’altra Ferrari, fermandosi a 270 millesimi di distacco, davanti a Lewis con la prima delle Mercedes (ad appena 13 millesimi dal finlandese della ).

Quarta la seconda Mercedes con Valtteri Bottas (a 698 millesimi dal miglior tempo), mentre sono 5° e 6° abbiamo le due Red Bull di Max Verstappen Daniel Ricciardo (ad oltre un secondo). Chiudono la top-10 le due Force India di Esteban Ocon Sergio Pérez, la Sauber di Charles Leclerc e la Renault di Nico Hulkenberg.

L’australiano della Red Bull ed il tedesco della Renault (il quale già deve scontare una penalità di 10 posizioni dovuta all’incidente avvenuto nel Gp Belgio) partiranno in ultima fila avendo sostituito diversi elementi sulle loro Power Unit (avendo già oltrepassato il numero minimo regolamentare di componenti per stagione).

Marcus Ericsson (Sauber) si è reso protagonista di un pauroso botto ad inizio della seconda sessione, con il DRS che non si è chiuso e lo ha fatto sbattere al termine del rettilineo principale, con tanto di diverse piroette (il pilota è uscito da solo dall’abitacolo, fortunatamente).

F1, Gp Monza: l’albo d’oro delle pole position sul circuito italiano (solo nel 1980 il Gp Italia si svolse ad Imola)
Piloti
6 – Lewis Hamilton (Regno Unito): 2009, 2012, 2014, 2015, 2016, 2017
5 – Juan Manuel Fangio (Argentina): 1950, 1951, 1954, 1955, 1956
Ayrton Senna (Brasile): 1985, 1988, 1989, 1990, 1991
3 – Jim Clark (Regno Unito): 1962, 1965, 1967
John Surtees (Regno Unito): 1963, 1964, 1968
Michael Schumacher (Germania): 1998, 2000, 2003
Juan Pablo Montoya (Colombia): 2001, 2002, 2005
Sebastian Vettel (Germania): 2008, 2011, 2013
2 – Alberto Ascari (Italia): 1952, 1953
Stirling Moss (Regno Unito): 1958, 1959
Jacky Ickx (Belgio): 1970, 1972
Niki Lauda (Austria): 1974, 1975
Mario Andretti (Italia/USA): 1978, 1982
Nelson Piquet (Brasile): 1984, 1987
Jean Alesi (Francia): 1994, 1997
Fernando Alonso (Spagna): 2007, 2010
1
– Stuart Lewis-Evans (Regno Unito): 1957
Phil Hill (USA): 1960
Wolfgang von Trips (Germania): 1961
Mike Parkes (Regno Unito): 1966
Jochen Rindt (Austria): 1969
Chris Amon (Nuova Zelanda): 1971
Ronnie Peterson (Svezia): 1973
Jacques Laffite (Francia): 1976
James Hunt (Regno Unito): 1977
Jean-Pierre Jabouille (Francia): 1979
René Arnoux (Francia): 1981
Riccardo Patrese (Italia): 1983
Teo Fabi (Italia): 1986
Nigel Mansell (Regno Unito): 1992
Alain Prost (Francia): 1993
David Coulthard (Regno Unito): 1995
Damon Hill (Regno Unito): 1996
Mika Hakkinen (Finlandia): 1999
Rubens Barrichello (Brasile): 2004
Kimi Raikkonen (Finlandia): 2006
Costruttori
19 – Ferrari: 1952, 1953, 1956, 1960, 1961, 1963, 1964, 1966, 1970, 1972, 1974, 1975, 1982, 1994, 1998, 2000, 2003, 2004, 2010
11 – McLaren: 1977, 1988, 1989, 1990, 1991, 1999, 2005, 2006, 2007, 2009, 2012
7 – Lotus: 1962, 1965, 1967, 1969, 1973, 1978, 1985
Williams: 1987, 1992, 1993, 1995, 1996, 2001, 2002
6 – Mercedes: 1954, 1955, 2014, 2015, 2016, 2017
2 – Alfa Romeo: 1950, 1951
Vanwall: 1957, 1958
Brabham: 1983, 1984
Renault: 1979, 1981
Benetton: 1986, 1997
Red Bull Racing: 2011, 2013
1 – Cooper: 1959
Honda: 1968
Matra: 1971
Ligier: 1976
Scuderia Toro Rosso: 2008

F1, Gp Monza 2018: dove seguirlo
Il Gran Premio sarà visibile in diretta sui canali satellitari di Sky Sport, con la possibilità di usufruire dei servizi streaming di Sky Go e NOW TV. In questa occasione sarà visibile live anche su TV8 (canale 8 e 508 del digitale terrestre) e Rai 2 (canale 2 in SD e 502 in HD), oltre che in streaming su tv8.it/streaming.html e su RaiPlay.

  •   
  •  
  •  
  •