Inghilterra-Spagna 1-2 (video gol highlights): Shaw infortunio choc, debutto vincente per Luis Enrique

Pubblicato il autore: Matteo Cartolano Segui

Foto Getty Images© selezionata da SuperNews

La Spagna comincia nel migliore dei modi il suo cammino in Nations League, espugnando Wembley, dove gli iberici hanno battuto per 2-1 l’Inghilterra, regalando così un ottimo esordio al nuovo ct Luis Enrique.
Tutti i gol nel primo tempo: passano in vantaggio i padroni di casa all’11′, con un ottimo contropiede innescato da Kane, che pesca ottimamente Shaw, il quale percorre 50 metri palla al piede e serve Rashford, che da pochi metri batte De Gea. Immediata la reazione degli spagnoli: al 13′ Rodrigo lavora ottimamente un pallone sulla destra, fornendo uno splendido assist a Saul, che trafigge Pickford. Al 32′ arriva la rete che decide l’incontro: calcio di punizione dal vertice alto dell’area di Thiago. La difesa inglese si dimentica Rodrigo, che si inserisce splendidamente nei varchi lasciati dagli uomini di Southgate e deve solo spingere in rete il pallone.

La serata è stata guastata in avvio di ripresa da un brutto infortunio subito da Shaw. Il giocatore del Manchester United si scontra duramente con Carvajal e picchia violentemente il collo, rimanendo immobile a terra per diversi minuti, venendo portato via in barella intubato e privo di conoscenza. Fortunatamente, nel finale di gara, dagli spogliatoi sarebbero arrivate notizie rassicuranti sulle sue condizioni: Shaw è cosciente e ricorda gli attimi dello scontro. Bisognerà ora attendere i dovuti controlli in ospedale per capire l’entità del suo infortunio.
La Spagna sale così a 3 punti in classifica, mentre l’Inghilterra resta ferma al palo. Le Furie Rosse torneranno in campo martedi 11, quando saranno ospiti della Croazia, l’altra squadra componente il gruppo 4. Gli inglesi invece avranno il loro prossimo impegno il 12 ottobre, sempre in terra croata.

TABELLINO
INGHILTERRA-SPAGNA 1-2

INGHILTERRA (3-5-2): Pickford; Gomez, Stones, Maguire; Shaw (53′ Rose), Lingard, Alli, Henderson (64′ Dier), Trippier; Kane, Rashford (90′ + 4′ Welbeck). Ct: Southgate
SPAGNA (4-3-3): De Gea; Marcos Alonso (87′ Inigo Martinez), Sergio Ramos, Nacho, Carvajal; Saul, Busquets, Thiago (80′ Sergi Roberto); Isco, Aspas (68′ Asensio), Rodrigo. Ct: Luis Enrique
Marcatori: 11′ Rashford (I), 13′ Saul (S), 32′ Rodrigo (S)
Ammoniti: 18′ Henderson (I), 41′ Shaw (I), 66′ Stones (I), 83′ Carvajal (S), 90′ + 4′ Rose (I)
Corner: 4-1
Recupero: 0′ 1t, 9′ 2t

VIDEO INFORTUNIO SHAW

Finisce la partita. La Spagna batte l’Inghilterra con il risultato di 2-1.
90′ + 9′
– Corner di Trippier, Maguire svetta di testa ma non riesce a dare potenza al pallone e De Gea blocca. 
90′ + 7′
– Gol annullato all’Inghilterra: traversone da destra di Trippier, Ramos alza un pallone a campanile sul quale Welbeck ostacola l’uscita di De Gea. Il portiere spagnolo resta a terra e l’attaccante britannico insacca, ma il gioco era già fermo. Veementi proteste da parte degli uomini di Southgate
90′ + 4′
– Ammonito Rose per gioco falloso. Ultimo cambio nell’Inghilterra: esce Rashford, entra Welbeck.
90′ + 3′
– Conclusione dalla distanza di Rodrigo, palla alta. 
90′ + 2′
– Cross da sinistra di Isco, Sergio Ramos conclude al volo ma la palla finisce in curva.
90′
– Concessi 9 minuti di recupero, ovviamente dovuti alla lunga pausa per soccorrere lo sfortunato Shaw. 
87′
– Sul successivo amgolo, Maguire svetta di testa ma la palla termina a lato. Ultimo cambio nella Spagna: esce Alonso, entra Inigo Martinez. 
86′
– Gran lancio delle retrovie di Stones per Rose, fermato da Nacho in corner al momento di concludere.
85′
– Lingard lancia Rashford che conclude di prima intenzione. De Gea respinge di piede. Tutto fermo però: il giovane attaccante inglese era in fuorigioco.  
83′
– Ammonito Carvajal per gioco falloso. 
81′
– Kane serve splendidamente Rashford che da ottima posizione spara addosso a De Gea. La palla finisce sui piedi di Kane che conclude a lato.
80′
– Secondo cambio nella Spagna: esce Thiago, entra Sergi Roberto. 
77′
– Conclusione dai 20 metri di Rashford, smorzata da Nacho e bloccata da De Gea. 
71′
– Dier cambia gioco e cerca di lanciare Rose, che manca di un soffio l’aggancio e l’azione sfuma. 
68′
– Primo cambio nella Spagna: esce Iago Aspas, entra Asensio. 
67′
– Punizione dai 20 metri di Isco, ribattuta dalla barriera inglese. 
66′
– Ammonito Stones per gioco falloso.
64′
– Secondo cambio nell’Inghilterra: esce Henderson, entra Dier. 
63′ 
– Trippier lancia Kane, pescato però in offside.
61′
– Rodrigo fa da sponda per l’accorrente Saul, che conlude dai 16 metri. Pickford blocca a terra.
60′
– Ramos lancia Saul che non riesce a trattenere il pallone in campo e l’azione sfuma. 
57′
– Kane gira di testa una palla spiovente cercando di lanciare Rashford, che deve però disinteressarsi dell’azione trovandosi in posizione di offside.
55′
– Cross da sinistra di Alonso, Thiago conclude di controbalzo. La palla esce di poco alta sopra la porta di Pickford, che sembrava comunque sulla traiettoria. 
53′
– Shaw lascia il campo in barella intubato. Il centrocampista inglese sembra aver ricevuto un brutto colpo al collo e ovviamente deve abbandonare la partita. Al suo posto entra Rose. 


51′
– Tutti i giocatori sembrano molto preoccupati per le condizioni di Shaw, che è ancora immobile a terra mentre proseguono i soccorsi. 
49′
– Il giocatore inglese ha battuto duramente il capo e non si muove. C’è grande apprensione a Wembley. 
47′
– Gioco fermo per soccorrere Shaw, a terra dopo un duro scontro con Carvajal. 
Iniziato il secondo tempo
.

SECONDO TEMPO

I giocatori stanno rientrando in campo per disputare il secondo tempo. Non ci sono cambi.

Spagna meritatamente in vantaggio per 2-1 al termine dei primi 45 minuti a Wembley. Gli uomini di Luis Enrique hanno condotto la gara per buona parte del suo svolgimento. Inglesi pericolosi solo in fase di rimessa.
A passare in vantaggio era stata però l’ Inghilettra. All’11’ Rashford finalizza ottimamente un contropiede innescato da Kane e proseguito da Shaw, che serve il giovane attaccante del Manchester United che batte senza difficoltà De Gea. Immediata la risposta degli ospiti: al 13′, Saul sfrutta ottimamente uno splendido pallone servitogli da Rodrigo per trafiggere Pickford. Gli spagnoli concretizzano la loro superiorità al 32′: una punizione da sinsitra di Thiago trova clamorosamente impreparata la retroguardia inglese, che si dimentica Rodrigo, solo a pochi metri da Pickford, il quale deve solo spingere la palla. in rete

Termina il primo tempo. Si va a riposo con la Spagna in vantaggio per 2-1.
41′
– Ammonito Shaw per gioco falloso.  
37′
– Carvajal crossa dalla destra, maguire di testa devia proprio sui piedi di Saul, la cui conclusione viene bloccata da Pickford. 
35′
– Lingard con un traversone pesca Rashford che gira di testa. De Gea, con una gran parata, devia in corner. 
34′
– Shaw crossa dalla sinistra, Saul spazza in rimessa laterale. 
32′
GOL SPAGNA! Punizione dalla destra di Thiago, Rodrigo si inserisce bene tra i difensori inglesi e batte Pickford. Inghilterra 1-Spagna 2.
31′
– Insidioso traversone rasoterra da destra di Carvajal, Stones spazza in rimessa laterale. 
30′
– Conclusione  a giro dai 16 metri di Aspas, ribattuta di petto da Stones. 
28′
– Kane lancia a rete Rashford, pescato però in fuorigioco. 
27′
– Grande percussione centrale di Alli che serve Kane. Il bomber del Tottenham fallisce il controllo e De Gea recupera il pallone. 
26′
– Lancio da metà campo di Stones completamente sbagliato, palla che finisce direttamente sul fondo. 
25′
– Traversone dalla destra di Trippier, Kane gira di testa ma De Gea blocca senza affanni.  
24′
– Reclama un rigore l’Inghilterra: l’azione nasce da una punizione dalla trequarti, Maguire appoggia di testa per Kane, anticipato in maniera ruvida da Ramos. Makkelie lascia proseguire,
23′
– Conclusione debole dai 20 metri di Rodrigo, palla che si spegne sul fondo. 
18′
– Ammonito Henderson per gioco falloso. 
17′
– Cross da destra di Trippier, Lingard fa da sponda per l’accorrente Alli, anticipato al momento della conclusione da Sergio Ramos. 
15′
– Saul mette un pallone insidioso in area da sinistra cercando Rodrigo, Stones salva e spazza via.
13′
GOL SPAGNA! Rodrigo dal vertice basso dell’area serve Saul che conlude a botta sicura e batte Pickford. Inghilterra 1-Spagna 1.
11′
GOL INGHLTERRA! Gran contropiede innescato da Kane, che libera Shaw. Il giocatore inglese pesca ottimamente Rashford, che insacca solo davanti a De Gea. Inghilterra 1-Spagna 0.
10′
– Altro lancio da dietro sul quale si avventa Rodrigo, Maguire salva in extremis.
8′
– Iago Aspas mette in mezzo di testa per Busquets, che, sempre con una conclusione erea, cerca di sorprendere Pickford. Ne esce una parabola debole bloccata senza problemi dal portiere inglese. 
4′
– Iago Aspas controlla un pallone difficile in area avversaria, ma viene fermato da Gomez al momento di battere a rete. 
2′
– Gran lancio di Sergio Ramos che pesca Thiago solo davanti a Pickford, ma il centrocampista spagnolo è pescato in posizione di offside.
Calcio d’inizio
. E’ cominciata Inghilterra-Spagna.

PRIMO TEMPO

I giocatori stanno entrando in campo in questo momento. Dopo gli inni nazionali, avrà inizio la partita.

Le squadre hanno ultimato il riscaldamento e sono rientrate negli spogliatoi per ricevere le ultime disposizioni dai due ct. Manca pochissimo all’inizio del match.

Amici di SuperNews, benvenuti alla diretta scritta di Inghilterra-Spagna, gara di apertura del gruppo 4 della Lega A della Nations League. Pochi minuti fa sono state comunicate le formazioni ufficiali delle due squadre.

FORMAZIONI UFFICIALI

INGHILTERRA (3-5-2): Pickford; Gomez, Stones, Maguire; Shaw, Lingard, Alli, Henderson, Trippier; Kane, Rashford. Ct: Southgate
SPAGNA (4-3-3): De Gea; Marcos Alonso, Sergio Ramos, Nacho, Carvajal; Saul, Busquets, Thiago; Isco, Aspas, Rodrigo. Ct: Luis Enrique

Si apre stasera, con la partita tra Inghilterra e Spagna, il gruppo 4 della Lega A della neonata Nations League, comprendente anche la Croazia. Britannici e iberici scenderanno in campo alle 20:45 a Wembley per contendersi i primi tre punti del raggruppamento.

Gli inglesi sono reduci da un ottimo Mondiale in Russia, concluso al quarto posto, dove hanno messo in mostra un gioco spumeggiante e prettamente offensivo. Il ct Gareth Southgate, confermato sulla panchina della Nazionale dei Tre Leoni, presenta stasera una formazione simile a quella tipo vista in Russia, dovendo fare a meno del solo Raheem Sterling, fuori per infortunio. Il modulo di gioco sarà molto particolare: un 3-3-2-2. La porta sarà affidata a Pickford, mentre la retroguardia vedrà protagonisti Maguire, Stones e Walker. Mediana con Rose, Henderson e Trippier, mentre in avanti Lingard e Alli giocheranno in posizione più arretrata rispetto a Kane e Rashford.

La Spagna si presenta invece a Londra con voglia di riscatto dopo un torneo iridato deludente, concluso con l’eliminazione agli ottavi di finale contro i padroni di casa russi. C’è un nuovo ct, Luis Enrique, dopo il breve interregno di Fernando Hierro durante l’avventura in Russia, in seguito all’allontanamento di Julen Lopetegui alla viglia del Mondiale. L’ex tecnico del Barcellona presenta una Nazionale decisamente ringiovanita (dopo gli addii alla Roja dei vari Andres Iniesta, Gerard Piquè e David Silva) ma non certo meno talentuosa. Facile aspettarsi un gioco con molto meno fraseggio e più votato alla ricerca rapida della finalizzazione. Questa sera gli spagnoli dovrebbero schierarsi in campo con un 4-3-3. Davanti alla porta difesa da De Gea, la linea difensiva vedrà protagonisti Nacho e Sergio Ramos nel ruolo di centrali, mentre i due terzini saranno Carvajal e Marcos Alonso. Centrocampo con Roberto, Busquets e Thiago, mentre il reparto offensivo sarà affidato a Morata, Isco e Asensio.

Dirigerà l’incontro il sig. Danny Makkelie, della federazione olandese.

PROBABILI FORMAZIONI

INGHILTERRA (3-3-2-2): Pickford; Maguire, Stones, Walker; Rose, Henderson, Trippier; Lingard, Alli; Kane, Rashford. Ct: Southgate
SPAGNA (4-3-3): De Gea; Marcos Alonso, Sergio Ramos, Nacho, Carvajal; Thiago, Busquets, Roberto; Morata, Isco, Asensio. Ct: Luis Enrique

  •   
  •  
  •  
  •