Us Open 2018: Djokovic batte in tre set Millman ed avanza in semifinale (Video Highlights)

Pubblicato il autore: Mattia Orlandi Segui
Djokovic

Novak Djokovic – Foto originale Getty Images © scelta da SuperNews

Novak Djokovic conquista il penultimo atto dello US Open 2018. Il serbo, testa di serie n°6, ha sconfitto l’australiano John Millman con il punteggio di 6-3 6-4 6-4 dopo due ore e quarantanove minuti di gioco. Per il 13 volte Campione Slam si tratta della trentatreesima semifinale a livello Major e l’undicesima a Flushing Meadows.

Il nativo di Belgrado ha faticato un po’ prima di trovare la quadra, mentre il tennista di Brisbane si è trovato a suo agio in queste condizioni climatiche e ha cercato di applicare la stessa tattica mostrata contro lo svizzero Roger Federer. La differenza tra i due la fanno le occasioni concesse, con il serbo che concede appena due palle break e approfitta di alcuni errori dell’australiano, tra cui un doppio fallo nel secondo parziale che spiana la strada per la conquista del secondo set. Ora Djokovic affronterà in semifinale il giapponese Kei Nishikori, con il quale è avanti per 14-2 nei precedenti.

Djokovic – Millman: l’anteprima

Novak Djokovic, dopo aver vinto nei primi quattro turni contro l’ungherese Marton Fucsovics, lo statunitense Tennys Sandgren, il francese Richard Gasquet ed il portoghese Joao Sousa, affronterà nei quarti di finale dell’US Open 2018 l’australiano John Millman (che ha avuto la meglio al quarto turno, a sorpresa, sullo svizzero Roger Federer, dopo i primi incontri vinti con la wild card statunitense Jenson Brooksby, l’italiano Fabio Fognini ed il kazako Mikhail Kukushkin), con il quale è avanti per 1-0 nei precedenti.

Il loro match sarà il secondo della sessione serale sull’Arthur Ashe Stadium, che inizia alle ore 19.00 ora di New York (l’una italiana del 4 settembre), quindi inizieranno all’incirca alle 03.00 italiane (le 21.00 locali, dopo il quarto di finale femminile tra la spagnola Carla Suarez Navarro e la statunitense Madison Keys).

Il nativo di Belgrado ha iniziato il 2018 direttamente all’Australian Open, dove ha raggiunto il quarto turno (sconfitto dal coreano Hyeon Chung). Decide quindi di operarsi per rimuovere un frammento osseo dal polso e rientra già nei Masters 1000 di Indian Wells e Miami, dove rimedia due brutte sconfitte al secondo turno. Nella stagione su terra battuta inizia con un terzo turno a Montecarlo, seguito poi da due sconfitte al secondo turno a Barcellona e Madrid, per poi raggiungere la semifinale nel 1000 di Roma (in cui è battuto dallo spagnolo Rafael Nadal).

Al Roland Garros deve arrendersi nei quarti alla sorpresa del torneo, l’italiano Marco Cecchinato, ma qualcosa è cambiato nella sua testa e lo dimostra nei tornei su erba, raggiungendo prima la finale al Queen’s (sconfitto da Cilic) e poi riuscendo a vincere il suo 13° Slam a Wimbledon, dopo oltre un anno senza tornei vinti, avendo la meglio su Nadal in semifinale (10-8 al quinto set) e nell’ultimo atto sul sudafricano Kevin Anderson. Al rientro sui campi in cemento viene eliminato nel terzo turno di Toronto dal futuro finalista, il greco Stefanos Tsitsipas, per poi conquistare l’ultimo Masters 1000 che gli mancava, quello di Cincinnati, battendo in finale Federer per la ventiquattresima volta su quarantasei confronti diretti.

Il tennista di Brisbane, invece, ha cominciato l’anno nel torneo di casa, dove è stato eliminato al secondo turno (stesso risultato ottenuto poi a Sydney e nello Slam australiano). In febbraio raggiunge il secondo turno anche a Montpellier, per poi vincere il Challenger di Kyoto (contro il connazionale Jordan Thompson) e ritirarsi prima di disputare il secondo incontro in quello di Yokohama.

A marzo gioca soltanto nel Masters 1000 di Miami e raccoglie un altro secondo turno, mentre in aprile inizia bene a giocare sulla terra battuta conquistano la sua prima finale a livello Atp ma venendo poi sconfitto da Cecchinato. Prima dell’Open di Francia, in cui viene eliminato all’esordio, colleziona altre due sconfitte al primo turno (Istanbul e Challenger di Heilbronn) mentre riesce a portarsi a casa la vittoria nel Challenger di Aix en Provence (sconfiggendo un altro connazionale, Bernard Tomic). Sull’erba arrivano altre due sconfitte all’esordio a Stoccarda e al Queen’s ma poi raggiunge i quarti di finale ad Eastbourne, mentre nei Championships si ferma al terzo turno.

Torna poi a giocare sul rosso, raggiungendo il secondo turno sia a Bastad che ad Amburgo e prima dello Slam statunitense gioca a Cincinnati e Winston-Salem, dove ottiene in entrambi i casi una sconfitta al primo turno.

Djokovic – Millman, i precedenti
Queen’s 2018 – Erba – Primo turno – DJOKOVIC b. Millman 6-2 6-1

Djokovic – Millman, dove seguire il match
L’incontro sarà visibile in diretta esclusiva sui canali di Eurosport, disponibile sia per gli abbonati di Sky che per quelli di Mediaset Premium, con la possibilità di usufruire del servizio streaming tramite Eurosport Player, ma anche su Sky GoPremium Play.

  •   
  •  
  •  
  •