F1, GP Brasile 2018: Hamilton vince la gara, la Mercedes il 5° Mondiale Costruttori consecutivo

Pubblicato il autore: Mattia Orlandi Segui
GP Brasile

Lewis Hamilton – Foto originale Getty Images © scelta da SuperNews

Lewis Hamilton è il vincitore del GP Brasile 2018 e permette alla Mercedes di conquistare il quinto Titolo Costruttori consecutivo. Decimo successo stagionale per il britannico, settantaduesimo in carriera, che precede sul traguardo la Red Bull di Max Verstappen di 1.4 secondi (che era in testa ma è stato centrato dalla Force India di Esteban Ocon, che stava cercando di sdoppiarsi e ha ricevuto dai commissari 10 secondi di stop and go) e Kimi Raikkonen su Ferrari a 4.7 secondi.

Al quarto posto si piazza Daniel Ricciardo con l’altra Red Bull, davanti ad un deludente Valtteri Bottas (che si consola con un altro giro più veloce) sulla seconda Mercedes e alla Ferrari di Sebastian Vettel, che per tutta la gara non ha avuto per niente ritmo, anche a causa di un problema ad un sensore della sua vettura. Chiudono la top-10 Charles Leclerc (Sauber), autore di un’altra solida prestazione, davanti alle due Haas di Romain Grosjean e Kevin Magnussen e alla Force India di Sergio Pérez.

La classifica piloti ora recita: Hamilton 383, Vettel 302, Raikkonen 251, Bottas 237 e Verstappen 234, Nei costruttori, invece, le Frecce d’Argento salgono a quota 620 punti, contro i 553 della Rossa di Maranello e i 392 della Red Bull.

DIRETTA F1 GP BRASILE. CLICCA QUI PER AGGIORNARE IL LIVE

GP BRASILE 2018, 71 giri
Autodromo Carlos Pace di Interlagos, ventesima prova del Mondiale di F1

19.41 – BANDIERA A SCACCHI! Hamilton vince il GP Brasile con 1.4 secondi di vantaggio su Verstappen. Terzo Raikkonen e quarto Ricciardo. La Mercedes vince il quinto titolo costruttori consecutivo, con una gara d’anticipo


Giro 71/71 –
Ultimo giro
Giro 70/71 –
Due giri alla fine del GP Brasile, con l’olandese della Red Bull sempre vicino al finlandese della Ferrari
Giro 68/71 –
L’olandese ora è a 1.3 secondi dal britannico
Giro 66/71 –
Verstappen è ora ad 1.9 secondi da Hamilton, Ricciardo ha preso Raikkonen e Bottas fa il giro più veloce
Giro 63/71 –
Giro più veloce del GP Brasile per Ricciardo
Giro 62/71 –
L’australiano è il più veloce in pista e si avvicina a Raikkonen. Davanti Hamilton ha 2.6 secondi di vantaggio su Verstappen, a 10 giri dalla fine del GP Brasile


Giro 60/71 –
Seconda sosta per il finlandese della Mercedes, che monta gomme soft
Giro 59/71 –
Gran staccata di Ricciardo alla prima curva e passa Bottas. Il francese della Force India sconta la sua penalità


Giro 58/71 –
10 secondi di stop and go per Ocon e Vettel passa Leclerc
Giro 57/71 –
Giro più veloce del GP Brasile per il tedesco della Ferrari
Giro 54/71 –
Seconda sosta per Vettel, che rientra alle spalle di Leclerc
Giro 53/71 –
Ora il britannico della Mercedes torna a guadagnare qualcosa, mentre Ricciardo resta minaccioso dietro Bottas
Giro 51/71 –
Riepilogo primi dieci del GP Brasile: HAM-VER-RAI-BOT-RIC-VET-LEC-GRO-MAG-PER
Giro 49/71 –
Verstappen spinge ed ora è a 4.9 secondi dal britannico della Mercedes, con Raikkonen alle sue spalle
Giro 46/71 –
L’olandese della Red Bull riesce a sorpassare il tedesco della Ferrari
Giro 44/71 –
In fase di doppiaggio Ocon sperona Verstappen, che finisce in testacoda. Raikkonen passa Bottas ed Hamilton di nuovo in testa
Giro 43/71 –
Vettel accompagna all’esterno Ricciardo e per ora lo respinge. Hamilton perde ancora ed è a 2.5 secondi da Verstappen
Giro 42/71 –
Giro più veloce dell’australiano della Red Bull, con gomme soft. Il tedesco della Ferrari ha ancora problemi con quel sensore
Giro 41/71 –
Pit stop di Ricciardo e si ritrova alle spalle di Vettel
Giro 40/71 –
Gran staccata dell’olandese, che svernicia il britannico alla prima curva
Giro 39/71 –
Giro più veloce del GP Brasile per Verstappen, che ora è negli scarichi di Hamilton
Giro 38/71 –
Riepilogo primi dieci: RIC-HAM-VER-BOT-RAI-VET-MAG-LEC-PER-GRO
Giro 36/71 –
Verstappen si ferma e monta gomme soft, con Raikkonen che fa il giro più veloce della gara
Giro 35/71 –
Il tedesco fa passare il suo compagno di squadra, su ordine del muretto
Giro 34/71 –
Si ritira Hulkenberg dal GP Brasile e Vettel prova a farsi vedere negli specchietti di Bottas
Giro 32/71 –
Si ferma anche Raikkonen, pure per lui gomme medie e finisce dietro al compagno di squadra
Giro 31/71 –
Verstappen ancora entusiasta delle sue gomme super-soft, Vettel è ora alle spalle di Bottas
Giro 29/71 –
Giro più veloce per Daniel Ricciardo
Giro 28/71 –
Pit-stop per il tedesco, che ha montato anche lui gomme medie
Giro 27/71 –
Dal box Ferrari comunicano di un problema ad un sensore sulla monoposto di Vettel. Il ritmo delle due Mercedes ora è calato
Giro 24/71 –
Il britannico passa Leclerc ed ora è 5°. Ritmo lento per le due Ferrari


Giro 22/71 –
Gran ritmo per Hamilton, che si trova a suo agio con le nuove coperture
Giro 21/71 –
Altro giro veloce di Verstappen, che sta spingendo al massimo. Testacoda per Ericsson, che ha problemi tecnici
Giro 20/71 –
Si ferma anche il britannico, che monta le gomme medie come il compagno di squadra (banda bianca)
Giro 19/71 – 
Giro veloce del GP Brasile per l’olandese della Red Bull, pit stop per il finlandese delle Frecce d’Argento
Giro 18/71 –
Hamilton ha 1.8 secondi su Verstappen, Bottas ad oltre 5 secondi da quest’ultimo ed il finlandese della Ferrari ha avuto un bloccaggio e si è leggermente staccato
Giro 16/71 –
Pit stop lento per Alonso, Raikkonen si fa vedere negli specchietti di Bottas


Giro 14/71 –
Riepilogo primi dieci: HAM-VER-BOT-RAI-VET-RIC-LEC-GRO-MAG-GAS
Giro 12/71 –
Il finlandese della Mercedes è molto lento e tiene dietro un gruppetto con Raikkonen, Vettel e Ricciardo. Verstappen si avvicina ad Hamilton
Giro 10/71 –
L’olandese della Red Bull riesce ad effettuare il sorpasso su Bottas, sempre alla S do Senna


Giro 8/71 –
Verstappen prova a farsi vedere negli scarichi del finlandese della Mercedes
Giro 7/71 –
Hamilton ha ora un secondo e otto su Bottas, per ora la scelta gomme Ferrari non ha pagato
Giro 4/71 –
L’olandese della Red Bull passa sia Rakkonen che Vettel, poi quest’ultimo ha un bloccaggio e viene passato anche dal suo compagno di squadra


18.14 – Inizia il GP Brasile! Bottas parte bene ed infila Vettel, mentre Raikkonen riesce a fermare il tentativo di sorpasso di Verstappen
18.10 –
Al via il giro di riscaldamento del GP Brasile 2018
17.52 –
Meno di venti minuti al via del giro di ricognizione


16.15 –
Buon pomeriggio appassionati di SuperNews e benvenuti alla diretta scritta da parte di Mattia Orlandi. Tra circa un’ora avrà inizio il GP Brasile, ventesima prova del Mondiale di F1 2018

Leggi anche:  LIVE Sci alpino maschile, slalom speciale Flachau II 2021 in DIRETTA: Foss-Solevaag in testa alla 1ª manche

F1, GP Brasile 2018: la griglia di partenza

La Mercedes, nella giornata di ieri (10 novembre), ha conquistato la dodicesima pole della stagione nelle qualifiche del GP Brasile, piazzando il britannico Lewis Hamilton davanti a tutti (decima partenza al palo del 2018), con il tedesco Sebastian Vettel su Ferrari che sarà al suo fianco. In seconda fila abbiamo l’altra Freccia d’Argento di Valtteri Bottas (a 160 millesimi dal miglior tempo), che precede il connazionale Kimi Raikkonen sulla seconda Rossa di Maranello.

In terza fila abbiamo la Red Bull di Max Verstappen e la Sauber di Marcus Ericsson, mentre completano la top-10 Charles Lecler al 7° posto con l’altra vettura svizzera, ottava e nona la Haas di Romain Grosjean e la Toro Rosso di Pierre Gasly e al 10° posto troviamo Kevin Magnussen (Haas). Daniel Ricciardo ed Esteban Ocon hanno subito entrambi una penalità di cinque posizione sulla griglia di partenza (sostituito il turbo sulla vettura dell’australiano, il cambio su quella del francese) e quindi partiranno rispettivamente 11° e 18°.

Leggi anche:  Sci alpino femminile, slalom gigante Kranjska Gora 2021 (VIDEO): Bassino trionfa davanti a Worley. 5ª Brignone

Griglia di partenza GP Brasile:

1. fila
Lewis Hamilton (Mercedes) – 1’07″281 – Q3
Sebastian Vettel (Ferrari) – 1’07″374 – Q3
2. fila
Valtteri Bottas (Mercedes) – 1’07″441 – Q3
Kimi Raikkonen (Ferrari) – 1’07″456 – Q3
3. fila
Max Verstappen (Red Bull-Renault) – 1’07″778 – Q3
Marcus Ericsson (Sauber-Ferrari) – 1’08″296 – Q3
4. fila
Charles Leclerc (Sauber-Ferrari) – 1’08″492 – Q3
Romain Grosjean (Haas-Ferrari) – 1’08″517 – Q3
5. fila
Pierre Gasly (Toro Rosso-Honda) – 1’09″029 – Q3
Kevin Magnussen (Haas-Ferrari) – 1’08″659 – Q2
6. fila
Daniel Ricciardo (Red Bull-Renault) – 1’07″780 – Q3 **
Sergio Perez (RP Force India-Mercedes) – 1’08″741 – Q2
7. fila
Nico Hulkenberg (Renault) – 1’08″834 – Q2
Sergey Sirotkin (Williams-Mercedes) – 1’10″381 – Q2
8. fila
Carlos Sainz (Renault) – 1’09″269 – Q1
Brendon Hartley (Toro Rosso-Honda) – 1’09″280 – Q1
9. fila
Fernando Alonso (McLaren-Renault) – 1’09″042 – Q1
Esteban Ocon (RP Force India-Mercedes) – 1’08″770 – Q2 **
10. fila
Lance Stroll (Williams-Mercedes) – 1’09″441 – Q1
Stoffel Vandoorne (McLaren-Renault) – 1’09″601 – Q1

Leggi anche:  LIVE Sci alpino femminile, slalom gigante Kranjska Gora II 2021 in DIRETTA: 2ª manche ore 12.15

F1, GP Brasile: l’albo d’oro delle vittorie all’Autodromo Carlos Pace di Interlagos
Piloti
– Michael Schumacher (Germania): 1994, 1995, 2000, 2002
– Sebastian Vettel (Germania): 2010, 2013, 2017
2 – Emerson Fittipaldi (Brasile): 1973, 1974
Ayrton Senna (Brasile): 1991, 1993
Mika Hakkinen (Finlandia): 1998, 1999
Juan Pablo Montoya (Brasile): 2004, 2005
Felipe Massa (Brasile): 2006, 2008
Mark Webber (Australia): 2009, 2011
Nico Rosberg (Germania): 2014, 2015
– Carlos Pace (Brasile): 1975
Niki Lauda (Austria): 1976
Carlos Reutemann (Argentina): 1977
Jacques Laffite (Francia): 1979
René Arnoux (Francia): 1980
Alain Prost (Francia): 1990
Nigel Mansell (Regno Unito): 1992
Damon Hill (Regno Unito): 1996
Jacques Villeneuve (Canada): 1997
David Coulthard (Regno Unito): 2001
Giancarlo Fisichella (Italia): 2003
Kimi Raikkonen (Finlandia): 2007
Jenson Button (Regno Unito): 2012
Lewis Hamilton (Regno Unito): 2016
Costruttori
8 – McLaren: 1974, 1991, 1993, 1998, 1999, 2001, 2005, 2012
Ferrari: 1977, 1990, 2000, 2002, 2006, 2007, 2008, 2017
– Williams: 1992, 1996, 1997, 2004
Red Bull Racing: 2009, 2010, 2011, 2013
– Mercedes: 2014, 2015, 2016
– Benetton: 1994, 1995
– Lotus: 1973
Brabham: 1975
Ligier: 1979
Renault: 1980
Jordan: 2003

F1, GP Brasile 2018: dove seguirlo
Il Gran Premio sarà visibile in diretta sui canali satellitari di Sky Sport, con la possibilità di usufruire dei servizi streaming di Sky Go e NOW TV. In questa occasione sarà visibile live anche su TV8 (canale 8 e 508 del digitale terrestre), oltre che in streaming su tv8.it/streaming.html.

  •   
  •  
  •  
  •