F1, Qualifiche GP Germania 2019: Hamilton firma la pole n°87 in carriera. La griglia di partenza completa

Pubblicato il autore: Mattia Orlandi Segui

GP Germania

Lewis Hamilton fa sua la pole position del GP Germania, undicesima prova del Mondiale di Formula 1 2019. Il britannico della Mercedes ferma il cronometro sul tempo di 1’11”767 (nuovo record dell’Hockenheimring) e partirà davanti a tutti per la quarta volta in questa stagione (ottantasettesima in carriera). In prima fila gli farà compagnia l’olandese Max Verstappen, staccato di oltre tre decimi, e al terzo e quarto posto troviamo i rispettivi compagni di squadra, ossia Valtteri Bottas e Pierre Gasly. La Ferrari, che ha sempre terminato al primo posto in ogni sessione di prove libere, ha riscontrato problemi sia sulla vettura di Sebastian Vettel (in Q1 e partirà quindi in fondo) che su quella di Charles Leclerc (ad inizio Q3 e quindi partirà decimo).

In terza fila troviamo Kimi Raikkonen con l’Alfa Romeo e Romain Grosjean (Haas), mentre chiudono la top-10 Carlos Sainz su McLaren, Sergio Pérez (Racing Point), Nico Hulkenberg con la Renault e il sopracitato Leclerc. Qualifiche non proprio da ricordare sia per Daniel Ricciardo che per Lando Norris, nelle quali sono stati nettamente battuti dai rispettivi compagni di team.

CLICCA QUI PER AGGIORNARE IL LIVE

QUALIFICHE GP GERMANIA 2019
Hockenheimring, undicesima prova del Mondiale di F1

16.01 – BANDIERA A SCACCHI! Pole position per Hamilton, che non migliora (come anche Verstappen, secondo). Seconda fila per Bottas e Gasly


15.58 –
Il britannico della Mercedes è il primo a scendere in pista per il suo secondo tentativo
15.53 –
1’11”767: pole position provvisoria per Hamilton, con tre decimi su Verstappen e quattro su Bottas
15.52 – Niente da fare: Leclerc scende dalla vettura e quindi partirà decimo
15.50 –
Problemi anche per il monegasco e stanno lavorando sulla sua SF90
15.48 – Inizia la Q3 del GP Germania: dodici minuti a disposizione dei piloti per l’assalto alla pole, a cui prenderanno parte le due Mercedes, la Ferrari di Leclerc, le due Red Bull, l’Alfa Romeo di Raikkonen, la McLaren di Sainz, la Renault di Hulkenberg e la Racing Point di Perez
15.41 – Finita la Q2 del GP Germania: miglior tempo di Hamilton e sono stati eliminati Giovinazzi, Magnussen, Ricciardo, Kvyat e Stroll


15.39 –
L’olandese della Red Bull sale in quarta posizione
15.35 –
Circa cinque minuti al termine della Q2 del GP Germania: a rischio eliminazione Hulkenberg, Kvyat, Ricciardo, Stroll e Verstappen (quest’ultimo in pista con gomme soft)
15.33 –
Terzo posto per Gasly mentre il suo compagno di team olandese ancora non ha fatto segnare un tempo cronometrato
15.30 –
Leclerc si inserisce tra le due Frecce d’Argento, anche lui con gomme medie
15.29 –
1’12”149: ottimo tempo del britannico della Mercedes. Anche Bottas e Verstappen hanno montato la stessa mescola
15.25 – Inizia la Q2 ed Hamilton va subito in pista, con gomme medie (banda gialla). Quindici minuti a disposizione dei piloti
15.20 – Terminata la Q1 del GP Germania: miglior tempo di Leclerc e sono stati eliminati Norris, Albon, Russell, Kubica e Vettel (problemi alla Power Unit)
15.17 –
Vettel scende dalla vettura e quindi domani partirà in ultima fila
15.15 –
Hamilton sale in terza posizione, a ben sei decimi dal monegasco
15.14 –
Circa cinque minuti al termine e le Mercedes non riescono a trovare il tempo. A rischio Norris, Hamilton, Kubica, Russell e Vettel
15.09 –
1’12”229: miglior tempo per Leclerc, con tre decimi di vantaggio su Verstappen
15.08 – In pista anche le due Ferrari ma Vettel afferma di avere problemi alla Power Unit


15.07 –
In testa ora si è portato Sainz con la McLaren
15.04 –
Le due Williams realizzano i primi tempi cronometrati
15.00 – Iniziata la Q1 del GP Germania: diciotto minuti a disposizione dei piloti e i cinque che realizzeranno il tempo peggiore saranno eliminati
14.52 –
Meno di dieci minuti al via della sessione di prove ufficiali


13.02 –
Buon pomeriggio appassionati di SuperNews e benvenuti alla diretta scritta delle qualifiche del GP Germania 2019. Nell’ultima sessione di prove libere ancora miglior tempo per Leclerc, davanti a Verstappen, Vettel e Bottas

F1, GP Germania 2019: i risultati delle prime due sessioni di libere

Nella prima giornata di prove libere del GP Germania 2019, sul circuito dell’Hockenheimring, il miglior tempo è stato realizzato da Charles Leclerc con la Ferrari, fermando il cronometro sull’1’13”449 durante la FP2. Alle sue spalle si piazza il compagno di team Sebastian Vettel (che invece è stato primo nella sessione mattutina), ad un distacco di 124 millesimi, precedendo le due Mercedes di Lewis Hamilton e Valtteri Bottas (rispettivamente a 146 e 662 millesimi dalla vetta).

Leggi anche:  Diretta Elche - Barcellona: 0 - 2, i blaugrana vincono senza Messi

Quinto posto per la Red Bull di Max Verstappen, che chiude davanti alla Haas di Romain Grosjean e alla Racing Point di Lance Stroll (vera sorpresa di questa prima giornata tedesca). Chiudono la top-10 Kimi Raikkonen con l’Alfa Romeo, la Renault di Nico Hulkenberg e Sergio Perez, con la seconda Racing Point; sempre un buon equilibrio a centro gruppo e anche questa volta tra l’undicesimo (Carlos Sainz con la McLaren) e il diciottesimo (Kevin Magnussen, Haas) ci sono poco più di otto decimi di distacco.

Sempre nella sessione del pomeriggio incidente abbastanza importante per Pierre Gasly (Red Bull) all’ultima curva, a quindici minuti dal termine, che costringerà i meccanici del team austriaco ad una lunga notte di lavoro. Nella prima giornata del weekend del GP Germania è stato protagonista il sole ma da domani tutto potrebbe cambiare, in quanto ci sono diverse probabilità di pioggia sia al sabato che alla domenica, rendendo quindi “inutili” i dati raccolti dalle scuderie.

Leggi anche:  Diretta Elche - Barcellona: 0 - 2, i blaugrana vincono senza Messi

F1, GP Germania: l’albo d’oro delle pole position sull’Hockenheimring 
Piloti
– Alain Prost (Francia): 1981, 1984, 1993
Nigel Mansell (Regno Unito): 1987, 1991, 1992
Ayrton Senna (Brasile): 1988, 1989, 1990
– Gerhard Berger (Austria): 1994, 1997
Damon Hill (Regno Unito): 1995, 1996
Mika Hakkinen (Finlandia): 1998, 1999
David Coulthard (Regno Unito): 2000
Juan Pablo Montoya (Colombia): 2001, 2003
Michael Schumacher (Germania): 2002, 2004
Kimi Raikkonen (Finlandia): 2005, 2006
Sebastian Vettel (Germania): 2010, 2018
Nico Rosberg (Germania): 2014, 2016
1 – Jacky Ickx (Belgio): 1970
Jody Scheckter (Sudafrica): 1977
Mario Andretti (USA): 1978
Jean-Pierre Jabouille (Francia): 1979
Alan Jones (Australia): 1980
Didier Pironi (Francia): 1982
Patrick Tambay (Francia): 1983
Keke Rosberg (Finlandia): 1986
David Coulthard (Regno Unito): 2000
Lewis Hamilton (Regno Unito): 2008
Fernando Alonso (Spagna): 2012
Costruttori
11 – McLaren: 1984, 1986, 1988, 1989, 1990, 1998, 1999, 2000, 2005, 2006, 2008
– Williams: 1980, 1987, 1991, 1992, 1993, 1995, 1996, 2001, 2003
8 – Ferrari: 1970, 1982, 1983, 1994, 2002, 2004, 2012, 2018
– Renault: 1979, 1981
Mercedes: 2014, 2016
– Lotus: 1978
Benetton: 1997
Red Bull Racing: 2010

Leggi anche:  LIVE Sci alpino maschile, super G Kitzbuehel 2021 in DIRETTA: inizio ore 10.45

F1, GP Germania 2019: dove seguirlo
Il Gran Premio sarà visibile in diretta sui canali satellitari di Sky Sport, con la possibilità di usufruire dei servizi streaming di Sky Go e NOW TV.

  •   
  •  
  •  
  •