Live Neymar-Barcellona: Neymar a colloquio con Messi nella notte

Pubblicato il autore: Gabriele Ripandelli Segui

 

20:00 Coutinho accetta la destinazione parigina. Nella trattativa per far tornare Neymar a Barcellona rientra sicuramente l’inserimento di varie contropartite per non alzare eccessivamente la cifra da versare e potersi garantire anche le prestazioni di Griezmann. Coutinho avrebbe gradito la possibilità di lasciare Barcellona per recarsi a Parigi. (fonte: Sport, giornale catalano).
19:00 Neymar a colloquio con Messi.
Nella semifinale del Mineirao, dopo aver posato in campo con i compagni freschi per la qualificazione alla finale, Neymar è sceso nello spogliatoio argentino per consolare l’ex compagno Messi e, perché no, anche scambiare due parole con il leader dello spogliatoio per favorire un suo ritorno ottimale in Spagna (fonte: Sportmediaset).
11:00 Neymar-Barcellona: continua l’ottimismo.
  O’Ney risponderà alla convocazione del Psg dell’8 luglio, ma con la testa a Barcellona. Il club blaugrana offrirebbe ai parigini  170 milioni (gli sceicchi lo avevano acquistato a 222 milioni) e nella trattativa potrebbero rientrare i cartellini di  Coutinho, che ha rifiutato lo United (per non fare un torto agli ex compagni del Liverpool) ed ha iniziato a trattare con il Psg, e Rakitic, ieri volato a Parigi insieme alla moglie. (Fonte: calciomercato.com).

02/07
15:30 slitta l’incontro tra il Barcellona e l’entourage.
Il padre di Neymar ha affermato ai microfoni di Fox Sports: “Non andrò a Barcellona a trattare. Ora sono in Brasile e resterò qui finché non tornerò con mio figlio a Parigi”
11.30: grande ottimismo per Neymar-Barcellona. Il giocatore avrebbe comunicato ai suoi ex compagni di squadra come l’operazione sia fattibile. Il club sta cercando la formula giusta per i parigini: contropartita tecnica e somma in denaro. La stella brasiliana attende, evitando mosse avventate o dichiarazioni fuori luogo. (fonte: Marca)

Leggi anche:  Sci alpino femminile, slalom gigante Kranjska Gora 2021 (VIDEO): Bassino trionfa davanti a Worley. 5ª Brignone

L’estate è la stagione in cui sboccia l’amore e quello tra Neymar ed il Barcellona potrebbe essere un’altra grande ritorno di fiamma. Dopo due anni, O’Ney, la stella brasiliana, è pronta a lasciare Parigi per provare a tornare ad alzare la Champions con la maglia Blaugrana.

Voci di mercato provenienti dalla Spagna vedono Neymar pronto a decurtare il proprio stipendio di ben 13 milioni rispetto a quanto percepisce in Francia (andando a guadagnare 24 milioni) e ritirare la richiesta di 26 milioni per un precedente contenzioso sul contratto. Quindi, il brasiliano sarebbe disposto a grandi sacrifici pur di tornare da figliol prodigo nella sua prima casa europea.

La trattativa è calda ed previsto per questi giorni un viaggio del suo entourage a Barcellona per parlare con la società della Catalogna. Un effettivo ritorno avrebbe del clamoroso e segnerebbe l’ennesima estate caratterizzata da grandissimi colpi. Del resto, con il Real Madrid che si sta potenziando con numerosi acquisti, di cui Hazard è solo il più importante, e l’Atletico vicino all’acquisto di Joao Felix, il Barcellona non può sicuramente rimanere a guardare.

Leggi anche:  HIGHLIGHTS VIDEO Verona Milan Femminile 0-1, cronaca e risultato Serie A: le rossonere volano in testa alla classifica

I numeri di Neymar al Barcellona

O’ Ney sicuramente ha lasciato il segno in rosso e blu. Per quanto molti  screditino Neymar per alcuni eccessi fuori dal campo e lo accusino di buttarsi a terra un po’ troppo facilmente davanti al minimo contatto, la sua classe non può essere messa in discussione. Con il Barcellona nella Liga ha giocato 186 partite mettendo a segno 105 gol (21 gol su 40 partite in Champions) e 76 assist. Il ritorno del brasiliano sarebbe sicuramente un grande colpo anche per tornare ad alzare trofei: l’ultima Champions vinta dal Barcellona è stata con Neymar in campo. Inoltre il brasiliano è stato due volte campione di Spagna, due volte campione del mondo per club, ha vinto 3 coppe spagnole, 1 Supercoppa spagnola ed una Supercoppa europea, oltre ad essere stato capocannoniere sia in Liga che in Champions nel 2014/2015.

  •   
  •  
  •  
  •