Berrettini decide di ritirarsi dall’Atp Montreal 2019. Al suo posto il lucky loser Millman

Pubblicato il autore: Mattia Orlandi Segui

Berrettini

Matteo Berrettini non ha recuperato del tutto dall’infortunio alla caviglia e ha deciso quindi di dare forfait all’Atp Masters 1000 di Montreal. L’azzurro avrebbe dovuto disputare il primo turno contro lo spagnolo Feliciano Lopez e sarà sostituito in tabellone dall’australiano John Millman. Decisione presa per precauzione, onde evitare un’ulteriore ricaduta; vedremo se il nativo di Roma deciderà di giocare la settimana prossima a Cincinnati oppure direttamente all’US Open, quarto ed ultimo Slam dell’anno, dove sarà ancora testa di serie.

CLICCA QUI PER AGGIORNARE IL LIVE

MATTEO BERRETTINI – (Q) FELICIANO LOPEZ, secondo incontro sul Court 9 a partire dalle 18.00 italiane (dopo De Minaur-Evans)
Primo turno Atp Masters 1000 Montreal (cemento)

Berrettini si presenta al via dell’Atp Montreal, dopo l’infortunio alla caviglia

Il nativo di Roma (n°26 Atp), affronterà nel primo turno del 1000 canadese (nonché al primo match dopo quasi un mese di stop) lo spagnolo Feliciano Lopez, il quale ha ricevuto una wild card da parte degli organizzatori. Un solo precedente tra i due ed è stato proprio il tennista azzurro ad imporsi.

Berrettini ha iniziato il 2019 a Doha, perdendo al primo turno, per poi fermarsi al secondo turno ad Auckland e nuovamente all’esordio all’Australian Open. Il primo risultato importante arriva a Sofia, dove centra la semifinale (arrendendosi all’ungherese Marton Fucsovics), mentre a Marsiglia e Dubai non raccoglie grosse soddisfazioni (secondo e primo turno). Nei Masters 1000 di Indian Wells e Miami viene eliminato all’esordio, ma tra i due vince il ricco Challenger di Phoenix battendo in finale il kazako Mikhail Kukushkin.

Inizia quindi la stagione sul rosso nel 1000 di Montecarlo, perdendo al primo turno contro il bulgaro Grigor Dimitrov, salvo poi riscattarsi a Budapest ed ottenere il secondo titolo della carriera (battendo in finale il serbo Filip Krajinovic), raggiungendo anche la finale a Monaco di Baviera, dove si arrende al cileno Christian Garin, il terzo turno nel 1000 di Roma ed il secondo al Roland Garros. Inizia bene la stagione su erba vincendo il secondo torneo stagionale a Stoccarda (sconfiggendo il canadese Felix Auger-Aliassime nell’ultimo atto) ed arrivando in semifinale anche ad Halle, dove è fermato dal belga David Goffin, mentre a Wimbledon raggiunge il quarto turno ma subisce una pesante sconfitta contro lo svizzero Roger Federer.

Il nativo di Toledo, invece, ha cominciato l’anno direttamente nello Slam australiano ed ha perso all’esordio. Su cemento gioca ancora a Delray Beach (ancora un primo turno), arriva al secondo turno ad Acapulco e nei 1000 di Indian Wells e Miami, prima di centrare i quarti al Challenger di Monterrey. Partecipa poi appena a tre tornei su terra battuta (Barcellona, Ginevra ed Open di Francia), rimediando altrettante battute d’arresto all’esordio, mentre sui prati ottiene un secondo turno al Challenger di Surbiton, un primo a Stoccarda, la vittoria al Queen’s (sconfiggendo in finale il francese Gilles Simon) ed infine un secondo turno nei Championships.

Berrettini – Lopez: i precedenti
Gstaad 2018 – Terra battuta – Quarti di finale – BERRETTINI b. Lopez 6-4 6-3

Berrettini – Lopez, dove seguire il match
L’incontro sarà visibile in diretta esclusiva sui canali di Sky Sport, con la possibilità di seguirlo anche in diretta streaming tramite i servizi Sky Go e NOW TV.

  •   
  •  
  •  
  •