MotoGp, GP Catalunya: vince Quartararo, secondo Mir e terzo Rins

Pubblicato il autore: Fosco Taccini Segui

Fabio Quartararo vince la gara della MotoGp sul tracciato del Montmeló e diventa il nuovo leader del Mondiale. Alle spalle del pilota francese del team Petronas le due Suzuki di Mir e Rins. Il miglior italiano è Morbidelli, che ha chiuso il GP di Catalunya in quarta posizione.

La top ten al traguardo

1 F. QUARTARARO 40:33.176
2 J. MIR +0.928
3 A. RINS +1.898
4 F. MORBIDELLI +2.846
5 J. MILLER +3.391
6 F. BAGNAIA +3.518
7 T. NAKAGAMI +3.671
8 D. PETRUCCI +6.117
9 M. VIÑALES +13.607
10 C. CRUTCHLOW +14.483

Tre Giri alla conclusione: Quartararo consolida il primo posto

17° Giro: caduta di Miguel Oliveira. Duello tra Mir e Morbidelli per il secondo posto.

14° Giro: caduta di Valentino Rossi.

12° Giro: Quartararo, Rossi, Morbidelli

11° Giro: Quartararo, Morbidelli, Rossi. Caduta di Pol Espargarò

7° Giro: Quartararo supera in staccata Morbidelli

5° Giro: Morbidelli, Quartararo, Rossi

4° Giro: i team ai box iniziano a preparare le moto da bagnato

2° Giro: Morbidelli, Ross, Quartararo, Miller, Mir e Rins

1° Griro: Morbidelli primo, seguito da Rossi, Miller e Quartararo. Caduta: Dovizioso e Zarco.

Alle ore 15 scatterà il semaforo della MotoGp sul tracciato del Montmeló per il Gran Premio di Catalunya. La gara è stata posticipata di un’ora. Nel corso del warm up prima della gara questa mattina il miglior tempo è stato di Quartararo, secondo Nakagami. Valentino Rossi ha chiuso la sessione con il terzo crono. Mentre Franco Morbidelli con la sua Yamaha del team Petronas ha fatto registrare il quarto tempo.

MotoGp, Valentino Rossi: “Avevo già detto in una delle prime gare, non ricordo quale, che al 99% avrei corso con Yamaha nel team Petronas”

Giovedì, alla vigilia del GP della Catalunya, Valentino Rossi aveva già spiegato i punti principali dell’accordo con il team malese Petronas, accordo ufficializzato ieri.
Sono molto contento e orgoglioso di questo accordo, perché io voglio continuare a correre. Questa, purtroppo, è una stagione strana: la mia intenzione era capire se ero ancora competitivo, ma abbiamo dovuto decidere prima. Ho parlato con Jarvis, con Yamaha e con Petronas e abbiamo raggiunto questo accordo: voglio ringraziare tutti, perché avrò a disposizione una moto ufficiale a tutti gli effetti“.
Ho lottato per avere con me tutta la mia squadra – ha dichiarato Valentino Rossi -, per me è sempre stato importante, anche perché dentro al box mi sento come a casa mia. Ma a questo punto della mia carriera non tutto può essere perfetto: con me verranno David Munoz, Matteo Flamigni e Idalio Gavira, mentre, purtroppo, non c’è posto per Alex e Brent“.
Il nove volte campione del mondo sulla decisione di ufficializzare l’accordo proprio in questo weekend ha dichiarato: “Avevo già detto in una delle prime gare, non ricordo quale, che al 99% avrei corso con Yamaha nel team Petronas. Da quel momento in poi, per me, non era più un problema, non avevamo alcuna fretta. C’erano tre parti (noi, Yamaha e Petronas) da mettere d’accordo, non è così semplice”.
Valentino Rossi alla domanda sulle possibilità di vittoria con un team satellite ha sottolineato: “Quando ho debuttato in 500 ero con il team Nastro Azzurro, un team satellite a tutti gli effetti come può essere il team Petronas adesso. Nel 2001 vinsi il mondiale: sono l’unico a esserci riuscito con una squadra non ufficiale. Speriamo sia di buon auspicio… Conosco molto bene il team Petronas, conosco Wilco Zeelmberg, Ramon Forcada, Roger: è un po’ come essere a casa“.
Infine, il Dottore ha espresso alcune considerazioni sulla sua lunga carriera: “Credo che tutto dipenda dalla passione: la nostra è una bella vita, ma è anche dura, devi gestire tanta pressione, allenarti sempre più duramente ogni giorno. E’ una vita complicata: quando entri in pista devi essere felice“.

MotoGp, GP Catalunya, la griglia di partenza

1. Franco MORBIDELLI
2. Fabio QUARTARARO
3. Valentino ROSSI
4. Jack MILLER
5. Maverick VINALES
6. Johann ZARCO
7. Pol ESPARGARO
8. Joan MIR
9. Danilo PETRUCCI
10. Brad BINDER
11. Takaaki NAKAGAMI
12. Miguel OLIVEIRA
13. Alex RINS
14. Francesco BAGNAIA
15. Aleix ESPARGARO
16. Cal CRUTCHLOW
17. Andrea DOVIZIOSO
18. Alex MARQUEZ
19. Iker LECUONA
20. Stefan BRADL
21. Bradley SMITH
22. Tito RABAT

  •   
  •  
  •  
  •