Cross Country Rally: Baja Terra del Sole, vince Dalmazzini su Suzuki

Pubblicato il autore: Mirko Valenti Segui

cross country rally

Si è concluso con la vittoria del ventenne emiliano Andrea Dalmazzini, navigato da Daniele Fiorini, su Suzuki New Gran Vitara la quarta edizione del Baja Terra del Sole, penultima prova del Campionato Italiano Cross Country. La gara si è svolta sugli sterrati della provincia di Palermo, tra i comuni di Mezzojuso, Campofelice di Fitalia e Godrano, ed ha visto partecipare i più importanti piloti italiani impegnati nella lotta per la conquista del titolo tricolore.

Al termine della due giorni di gara dietro il pilota ufficiale Suzuki Andre Dalmazzini si sono posizionati i veneti Giovanni e Michele Manfrinato, padre e figlio, su Renault Megane Proto a soli 33”. A completare il podio l’altra Suzuki Gran Vitara del team ufficiale dell’equipaggio Codeca – Fedullo distaccati di ben 5’11”. Il pilota di casa Alfio Bordonaro ha concluso quarto mentre la Great Wall di Deodato si è dovuta ritirare cedendo il quinto posto al toscano Spinetti.

Nel gruppo TH la Suzuki Samurai del bolognese Michele Machiavelli sembrava aver la vittoria in tasca ma si è dovuta ritirare alla nona ed ultima prova speciale regalando così la vittoria finale alla Mitsubishi Pajero di Giuseppe Ananasso e Roberto Musi che ha preceduto sul podio gli equipaggi Wolff – Barreca e Cantarello – Colizza.

In campionato Dalmazzini, grazie alla terza vittoria stagionale, si porta in testa alla classifica generale precedendo l’altra Suzuki Gran Vitara del toscano Alberto Spinetti, leader del trofeo Suzuki e quinto al traguardo a Mezzojuso.

Questo l’ordine di arrivo dei primi 10 equipaggi: 1. Dalmazzini-Fiorini (Suzuki New Gran Vitara 2.7) in 1:37’23; 2. Manfrinato-Manfrinato (Renault Megane Proto) a 33; 3. Codeca-Fedullo (Suzuki New Gran Vitara 3.6) a 5’11; 4. Bordonaro-Bono (Suzuki Gran Vitara 1.9DDIS) a 5’44; 5. Spinetti-Giusti (Suzuki Gran Vitara 1.9) a 6’41; 6. Luchini-Bosco (Suzuki New Gran Vitara) a 6’50; 7. Emanuele-Emanuele (Suzuki New Gran Vitara) a 11’48; 8. Ananasso-Musi (Mitsubishi Pajero 3.2) a 16’54; 9. Wolff-Barreca (Mitsubishi Pajero Did) a 16’58; 10. Cantarello-Colizza (Mitsubishi Pinin 2.0) a 18’29

  •   
  •  
  •  
  •