Superbike, Sykes e Guintoli: ultima occasione in Qatar

Pubblicato il autore: Jessica C Segui

MOTO-PRIX-GBR-WORLD-SUPERBIKES

Nella magica atmosfera della gara notturna del Qatar, questa domenica 2 novembre, Tom Sykes  e Sylvain Guintoli, lotteranno per aggiudicarsi il titolo mondiale. Il distacco dell’inglese del team Kawasaki dal francese dell’Aprilia è di 12 punti (7 se Marco Melandri avesse fatto il gioco di squadra a Magny Cours, lasciando vincere il compagno di squadra).

In una doppia intervista stile “Le iene” i due campioni hanno iniziato a sfidarsi a colpi di battute: Video, qui sotto una breve anticipazione:

Qual era il vostro target a inizio campionato?                                    

Sykes: “Il nostro target era quello di vincere il campionato e di cercare di ottenerlo subito, è un mio obiettivo personale”

Guintoli: “Essere campione del mondo”   

Leggi anche:  Ferrari, le parole di Sainz dopo la qualifica

Chi è il pilota più tecnico?                                                                                  

Sykes: “Marco (Melandri ndr) ha una buona esperienza, Sylvain anche ma credo nelle mie capacità”

Guintoli: “Dipende dalle piste ma abbiamo entrambi delle buoni doti tecniche”

Chi è speciale in frenata?

Sykes: “Credo di essere noto per le mie frenate al limite”

Guintoli: “Tom, è il più difficile da sorpassare”

Dov’è più forte il tuo rivale?

Sykes: “Sylvain ha una moto al top sia per la velocità, per il sistema e l’areodinamica ha più potenza e su questo dovremo lavorare per il prossimo anno”

Leggi anche:  Ferrari, le parole di Sainz dopo la qualifica

Guintoli: “E’ sempre in superpole e quest’anno si è avvicinato molto a noi, poi in gara ha più abilità nel vincere”

Cosa pensate della gara in notturna?                                                         

Sykes: “Non vedo l’ora di correre! E’ molto eccitante, qualcosa di diverso e di appassionante per gli spettatori”

Guintoli: “Sicuramente sarà più luminoso di alcuni giorni a Donington! Non è importante correre al buio, conta l’atmosfera del Qatar che è speciale”

Chi sarà il più forte in Qatar?                                                                          

Leggi anche:  Ferrari, le parole di Sainz dopo la qualifica

 Sykes: “E’ difficile da dire, è una pista che mi diverte molto ma essere il più veloce è un’altra cosa”

Guintoli: “Penso che sarò io il più veloce”

L’intervista finisce poi scherzosamente con entrambi i piloti che rifiutano di augurarsi reciprocamente “buona fortuna”. Un Sykes tranquillo e concentrato a fare bene, contro un Sylvain “presuntuoso” nell’essere sicuro di portarsi a casa il titolo, conscio delle sue grandi potenzialità.

In bocca al lupo ad entrambi e… che vinca il migliore!

 

 

In bocca al lupo ad entrambi e… che vinca il migliore!

 

 

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: