Gp Abu Dhabi: Rosberg e Hamilton a confronto

Pubblicato il autore: Jessica C Segui

Hamilton-e-Rosberg

Siamo arrivati alla resa dei conti, oggi Nico Rosberg ha detto la sua, classificandosi primo nell’ultima pole stagionale. Il pilota tedesco si era già mostrato veloce durante il terzo turno di libere, mentre Hamilton è andato largo nella penultima curva. Rosberg ha migliorato poi nel giro finale, Lewis chiude secondo e alle sue spalle troviamo Valteri Bottas che è stato più veloce nei primi due settori dell’ultimo giro mentre il primo settore di Hamilton è stato poco esaltante anche se poi la Mercedes ha fatto vedere il suo potenziale e il pilota inglese ha dominato in tutta la seconda parte del giro, assicurandosi la seconda posizione. Chiude la seconda fila Felipe Massa, quarto, mentre le Red Bull di Ricciardo e Vettel occupano la 5a e 6a posizione.                 Buona prestazione di Danil Kvyat, settimo davanti a Jenson Button. La quinta fila è tutta Ferrari con Raikkonen e Alonso.

Rosberg ha confermato che il suo target è di cercare di portare Hamilton all’errore. “Sicuramente è una delle speranze che ho, se Lewis sente la pressione e commette alcuni errori come oggi, potrebbe essere una buona opportunità per me. Devo cercare di spingere tutto il tempo e mantenere il livello estremamente alto. È tutto quello che posso fare, cercare di vincere e mantenere la pressione

Hamilton, nonostante abbia perso la pole si dice comunque soddisfatto: “Non sono particolarmente deluso della mia performance. Ovviamente vuoi sempre essere in pole perchè è quello per cui lavori. Ho avuto un buon passo durante la qualifica soprattutto durante i long run e questo è confortante. Durante il terzo turno di libere non sono riuscito a mettere insieme dei giri buoni, non ho ho fatto molti errori, solo non ho completato un buon giro. Nico ha fatto un buon lavoro ma domani saremo lì a lottare” Lewis ricorda poi il mondiale vinto nel 2008 mentre lottava con Massa, e a proposito di questo aggiunge: ” Non mi ricordo moltissimo del 2008 ma ovviamente è stata una stagione fantastica. C’è molta differenza ora, sono più vecchio e spero più saggio poichè ho imparato molto in questi anni. Sarà una bella battaglia anche se è diverso quando si tratta di lottare con il tuo compagno di squadra e non con un pilota di un altro team. E’ davvero eccitante…”

In bocca al lupo ad entrambi!

 

  •   
  •  
  •  
  •