F1: Hamilton vince ad Abu Dhabi, suo il Mondiale

Pubblicato il autore: Chiara Console Segui

Lewis Hamilton

Hamilton vince il titolo Mondiale di Formula 1 2014, portando a casa anche il primo posto ad Abu Dhabi, ultima tappa in programma; è il secondo titolo a soli 29 anni per il campione britannico che era già stato dato tra i favoriti per il titolo iridato all’inizio dell’anno. Con ben undici vittorie in questa stagione, Lewis Hamilton consegna alla Mercedes anche il titolo costruttori centrato in pieno con ben 701 punti; a contribuire al risultato è stato anche l’impegno di Nico Rosberg, seriamente penalizzato dai problemi alla monoposto sul circuito di Yas Marina.

A dare il colpo di grazia al tedesco, partito in pole position, è stato il motore: già dopo il primo quarto di gara la monoposto ha iniziato a perdere potenza, facendogli perdere rapidamente posizioni importanti; il sogno di poter battere il compagno di squadra si è definitivamente infranto pochi giri dopo, lasciando a Rosberg l’amaro in bocca ma concedendogli almeno la soddisfazione di aver completato anche l’ultimo Gran Premio. Al 2° e 3° posto si piazza invece la Williams, rispettivamente con Felipe Massa e Valtteri Bottas; un ottimo risultato per il finlandese e una parziale vittoria per il brasiliano che ha dominato gran parte della competizione di Abu Dhabi mettendo a dura prova lo spirito competitivo di Hamilton.

Un’altra grande delusione in casa Ferrari: Fernando Alonso, ormai con la testa già alla prossima stagione sulla monoposto della McLaren, termina una stagione disastrosa con un misero nono posto lasciandos9 alle spalle il compagno di squadra Kimi Raikkonen, decimo in classifica finale. Momenti di paura per Maldonado: dopo essere slittato di dieci posizioni in griglia di partenza, penalità dovuta al superamento del numero di motori utilizzabili durante la stagione, la monoposto del venezuelano della scuderia Lotus è andata in fiamme, mettendo il punto a una stagione da 2 soli punti.

  •   
  •  
  •  
  •