Moto2: Tempo di test a Valencia

Pubblicato il autore: [email protected] Segui

titoDopo la classe regina, anche le classi Moto2 e Moto3 hanno avuto modo di prendere parte ai test in vista del campionato 2015.

Il più veloce in entrambe le giornate è stato il neo campione del mondo Tito Rabat che con la Kalex del prossimo anno ha chiuso con un tempo di 1’34.844.

“Abbiamo avuto due giorni molto positivi qui a Valencia e il mio feeling con la Kalex 2015 è molto buono” ha commentato Rabat “Abbiamo provato molte cose nuove ma ho dovuto adattare leggermente il mio stile di guida per ricevere di più dalla moto e questo ha funzionato abbastanza bene.Sia il mio passo, che il ritmo e i tempi sul giro erano buoni per questo sono felice. Ora andremo ad Almeria dove continueremo a lavorare per trovare ulteriori miglioramenti”.

“Tito non ha impiegato molto tempo per adattarsi alla nuova Kalex; in sintesi è salito sulla moto ed è stato veloce immediatamente, come del resto ci aspettavamo” ha dichiarato il capo squadra Michel Bartholemy. E’ sempre stato sotto il record assoluto nonostante la temperatura fosse abbastanza fredda. Da qui possiamo dedurre che la moto è migliorata e che Tito ha capito come prendere il massimo dai miglioramenti. Sono sicuro che cercherà di frantumare il suo record ad Almeria nei prossimi test”.

Il debuttante Alex Marquez ha avuto dei test più impegnativi, con tre cadute.

“Abbiamo fatto un buon lavoro, con la prospettiva di adattarci alla Moto2 passo dopo passo, questo è il nostro obiettivo. Lo stile di guida richiesto da questa categoria è molto differente da quello della Moto3 perchè con la moto piccola riesci a portare molta velocità in curva, mentre in Moto2 devi essere più aggressivo sui freni per fermare la moto e poi dare gas. Stiamo andando sulla giusta direzione, infatti siamo solo un secondo dietro al tempo di Tito ma le cadute mi hanno fatto perdere un pò di confidenza e per riacquistarla ho perso tempo. Ora dobbiamo proseguire in questa direzione ad Almeria sperando di avvicinarmi al tempo di Tito.

  •   
  •  
  •  
  •