3D sound Audi

Pubblicato il autore: Barbara Crimaudo Segui

audi-3d-sound

Tempi memorabili quando prima ancora di scegliere l’auto da comprare, avevamo già deciso l’impianto stereo da acquistare e far montare. Una gara tra amici e conoscenti a chi montava il sistema stereo, con tanto di casse più performante in commercio. Anche qui le cose oggi sono leggermente cambiate anzi, rivoluzionate. Le case automobilistiche sono attente anche ai suoni, oltre a tirare fuori bolidi motoristicamente all’avanguardia in grado di danneggiare il meno possibile il pianeta, lo stesso vale per la propagazione del suono. Audi ha sviluppato il sistema 3D sound, in collaborazione con gli specialisti d’integrazione circuiti dell’istituto Fraunhofer di Erlangen. Il fulcro della faccenda è in un complicato algoritmo di controllo, che gestisce i segnali inviati a uno speaker con molta precisione. 3D sound è pronto per essere installato sulla nuova Audi Q7, insieme all’Advanced Sound System di Bang & Olufsen e il Bose Surround Sound. Il software del sistema è in grado di ricostruire la resa acustica di un ambiente riproducendola all’interno dell’abitacolo. L’algoritmo alla base del 3D sound Audi riproduce fedelmente, attraverso l’elaborazione matematica dell’ambiente il suono da trasmettere ai passeggeri. Alla base di tutto c’è il formato del segnale: mono, stereo o surround e della sorgente radio, CD o streaming on line. Il compito dell’impianto Bang & Olufsen è quello di trasmettere l’informazione digitale a un totale di 11 canali che a loro volta prendono voce da 23 speaker, solo a quattro di questi è dato il compito dell’effetto 3D. Per il Bose Surround Sound sono 20 le voci e l’effetto è dato sempre a quattro di questi.

  •   
  •  
  •  
  •