F1, Ferrari: Nicholas Tombazis pronto a lasciare?

Pubblicato il autore: Chiara Console Segui

Simone Resta

In Ferrari c’è ancora aria di cambiamenti: dopo l’arrivo di Maurizio Arrivabene a guidare il team di Maranello, a cambiare di nuovo le carte in tavola è quello che secondo gli addetti ai lavori sarebbe il prossimo addio tra le fila del reparto tecnico; a salutare il Cavallino Rampante stavolta sarebbe Nicholas Tombazis, il capo progettista che ormai sarebbe pronto a fare le valigie e salutare definitivamente Maranello. Non bastava dunque l’addio di Vettel ma, a quanto sembra, siamo solo all’inizio di una grande rivoluzione nella casa della Rossa.

Per il greco Nicholas Tombazis l’addio sarebbe da imputarsi alle scarse prestazioni delle monoposto create durante la sua presenza in Ferrari, piuttosto deludenti rispetto agli obiettivi prefissati dalla scuderia di Maranello. Se la notizia venisse confermata, sarebbe la seconda volta che l’ingegnere di Atene lascia l’Italia: arrivato al Cavallino nel 1997 come aerodinamico, nel 2003 saluta per svolgere il servizio militare a Lamia; il ritorno in Formula 1 è però tra le fila della McLaren almeno fino al 2006, anno del ritorno a Modena in cui gli viene affidata la carica che ricopre ancora oggi.

A frenare la corsa al rinnovamento, però, sarebbe proprio il contratto che lega Tombazis alla Ferrari: troppe clausole in caso di rescissione e troppo complesse per liquidare la questione in breve tempo; per cercare di tagliare i tempi, negli uffici della scuderia, sarebbero in molti a ragionare al fine di trovare una soluzione auspicabile prima dell’inizio del prossimo anno. Intanto, è già in atto il toto-progettista: secondo i ben informati, la ricerca del sostituto punterebbe a un interno del team, ovvero Simone Resta: già membro del progetto 666, quello relativo alla progettazione della nuova monoposto per il Mondiale 2015, il faentino è in Ferrari da 13 anni, periodo in cui ha saputo guadagnarsi il posto di vice capo progettista proprio sotto la guida di Tombazis.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: