L’auto in 3D arriva da Detroit 2015

Pubblicato il autore: Barbara Crimaudo Segui

2015-01-12T215451Z_875318078_TB3EB1C1PBTCE_RTRMADP_3_AUTOSHOW-DETROIT-kzJC-U4305011718782510kB-1224x916@Corriere-Web-Sezioni-593x443

Nell’Olimpo dell’automotive, al Cobo Center di Detroit 2015 si fabbricano in diretta auto, quest’anno al Salone non è mancato nulla. La rivoluzione è arrivata dalla stampante 3D, tra un esperimento e presentazione il CEO di Local Motors , John B. Rogers, ha trasformato un progetto in realtà: “E’ dal 2007 che lavoriamo a rivoluzionare ilm odo con cui l’auto è disegnata, costruita e prodotta”. In sole 44 ore, nella Hall E del Salone di Detroit 2015 la Strati con una stampante 3D ha prodotto un’auto tutta vera. Il CEO ci tiene a mostrarla soprattutto a far veder che funziona. L’auto in 3D è realizzata in un unico blocco formato da 212 strati di plastica, rinforzata con la fibra di carbonio per tutta la carrozzeria. La vettura è priva di portiere e tetto per praticità dell’operazione; è stata fresata e pulita per ospitare il cuore, il motore che la spingerà fino a 60 km/h. Precisiamo si tratta di un elettrico al litio da 6,1 Kw (Renault Twizy). A guardarla bene viene da chiedersi se vedremo mai la vettura scendere su strada. Secondo la Local Motors al momento otterranno l’autorizzazione degli enti governativi che si occupano di sicurezza durante l’anno. Il prezzo di lancio della Strati, previsto per fine anno, sarà di 18/30 mila dollari, naturalmente si acquisterà nella Microfactory dedicata, un loft di 4 mila metriquadri di laboratorio di ricerca e sviluppo.

  •   
  •  
  •  
  •