Le auto del Presidente della Repubblica

Pubblicato il autore: Barbara Crimaudo Segui

lancia-flaminia-335-presidente-della-repubblica_3

L’ultimo viaggio da Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano è salito a bordo di una Lancia Thema blu. Le foto delle ultime ore dell’uscente Capo di Stato riempiono il web, la stampa di tutto il globo. Attendendo colui che andrà alla guida del Bel Paese, ancora so ode l’eco della polemica tra Napolitano e la Lega: le auto del Presidente della Repubblica quante sono? Le tracce dei numeri si perdono al 2011, momento cui la Lega teneva il pallottoliere aggiornato: “ Il parco macchine del Quirinale ammonta complessivamente a 35 autovetture e non a 40 come è stato sostenuto in un intervento in Parlamento”. In sostanza, nell’elenco sono contemplate: due Lancia Thesis blindate, una non blindata di scorta, non si sa mai. Due storiche Lancia Flaminia 335 del 1961, per le occasioni e cerimonie in pompa magna; stesse due sono in esposizione al Museo dell’Automobile di Torino e al Museo Storico della Motorizzazione militare. Includiamo alla lista, la Lancia Thesis limousine per i Capi di Stato in visita. Qualcuno si starà chiedendo, al parcheggio del Quirinale cosa troviamo… Secondo al tempo Ministro Brunetta nel 2010, ci sono 3 Maserati (una in comodato d’uso al Ministro degli esteri) e capi di Stato in visita, 14 vetture cui una di proprietà le altre in leasing impiegate per i Presidenti emeriti, Segretario generale onorario, Segretario generale, inclusi 10 Consiglieri del Presidente della Repubblica nota a margine non si conosce marca e modello. Le auto di servizio sono solo 10, tutte in leasing per il personale di segreteria e tre consulenti del Capo di Stato. Si annoverano 2 pulmini in caso di spostamenti da “tutti insieme appassionatamente”. Già, ma chi le guida? Parco autisti: 41, in rapporto quasi 1 per vettura. A questo punto il pallottoliere gira e fa di conto, aggiornato al 2010 e riferito all’anno prima, 323.762 euro è la spesa sostenuta per la manutenzione & Co, in attesa di un dato aggiornato. La domanda oltre a chi sarà il prossimo Presidente della Repubblica, viene da chiedersi a bordo di quale vettura salirà? Ilarità a parte, dopo a fusione della Lancia (al tramonto) con Chrysler, Sergio Marchionne con ironia ha ipotizzato una Maserati, chissà, rimaniamo a vedere.

  •   
  •  
  •  
  •