Toyota crede nell’idrogeno

Pubblicato il autore: Barbara Crimaudo Segui

toyota-fcv-frotnale

Al CES 2015 di Las Vegas è presente il futuro e Toyota contribuisce, crede fermamente nell’auto all’idrogeno tanto da regalare le sue tecnologie fuel cell, a tutti coloro che hanno cercano la mobilità alternativa. 5.680 brevetti Toyota inerenti alle celle a combustibile sono ora disponibili, inclusi quelli della Mirai, così distribuiti: 1.970 sono le fuel cell, 3.350 i software dei sistemi di controllo, 70 per la produzione e distribuzione dello steso elemento chimico e 290 serbatoi dell’idrogeno ad alta pressione. Le royalty-free per l’utilizzo di questi brevetti hanno una scadenza fissata senza oneri al 2020, per i produttori di vetture a idrogeno, di componenti e costruttori di stazioni di rifornimento. Toyota crede nell’idrogeno come prodotto nuovo, cui investire oggi per un futuro pulito. Le previsioni sono tutte a grandi numeri secondo la Casa delle Ellissi tra il 2015 e il 2020 avverrà il lancio delle prime auto fuel cell, per realizzare il progetto è necessaria la collaborazione dei produttori, autorità di governo, fornitori di energia e uno stuolo di collaboratori universitari. Toyota crede nell’idrogeno e in coloro che sposeranno la stessa idea.

  •   
  •  
  •  
  •