F1, per Hamilton meglio un altro piuttosto che Rosberg

Pubblicato il autore: Alberto Tuzi Segui

130204164005-hamilton-mercedes-horizontal-gallery

Lasciamo da parte il politically correct, in fondo il compagno di squadra in F1 è o non è sempre il primo avversario da battere? Questo in sostanza il pensiero di Lewis Hamilton, ospite durante il Graham Norton Show, uno dei programmi tv più seguiti del Regno Unito. Il campione del Mondo in carica infatti ha ammesso abbastanza apertamente di preferire veder vincere un pilota con una vettura diversa dalla sua Mercedes piuttosto che il compagno di squadra Nico Rosberg. Questo nonostante sia consapevole dell’importanza di raccogliere più punti possibili per il team; Hamilton però non riesce a superare il conflitto tra interesse personale e bene comune: «E’ una questione difficile: sei parte di una squadra e il lavoro di entrambi i piloti è ottenere punti per vincere il campionato. Ma presi singolarmente entrambi vogliamo battere l’altro». Ragione per la quale non riesce a preferire Rosberg ad un Vettel, un Raikkonen o un Massa davanti a lui, situazione tra l’altro davvero molto rara, quasi impossibile da due stagioni a questa parte. Hamilton lo sa bene: «Dovrei tifare per il mio compagno di squadra se non vinco io, ma non è questo il caso». 

La presenza del campione britannico al Graham Norton Show è stata rallegrata poi da un curioso episodio raccontato dallo stesso Hamilton avvenuto durante la cerimonia per la consegna dell’onoreficienza di Membro dell’Impero Britannico, nientemeno che con la regina Elisabetta che lo avrebbe “bacchettato” sul galateo a tavola.

Tornando al Mondiale di F1, in questa stagione Hamilton si è dovuto arrendere per tre volte a Rosberg, giungendo terzo per un errore di strategia nel Gp Monaco dietro anche la Ferrari di Sebastian Vettel, vincitore invece a sua volta in Malesia: e viene quasi il sospetto che a Sepang Lewis in fondo non fosse poi così triste per la vittoria mancata.

  •   
  •  
  •  
  •