F1: La Renault prepara il ritorno in Formula 1

Pubblicato il autore: Antonio Paradiso Segui

Fernando_Alonso_2006_Canada

Dopo 5 anni in cui è stata presente solo come motorista, la Renault potrebbe ritornare in Formula 1 nella veste di costruttore. Con molta probabilità la casa francese dovrebbe rilevare la Lotus, team che nell’ultimo periodo sta vivendo una crisi di risultati, ma soprattutto economica, con l’apice raggiunto nell’ultimo weekend di Budapest, dove le due monoposto di Maldonado e Grosjean non sono scese in pista nella prima sessione di libere, dopo il rifiuto della Pirelli di concedere le gomme a causa dei continui ritardi di pagamento. L’annuncio del passaggio di consegne doveva essere sancito già nell’ultimo weekend di gara, tuttavia la casa francese ha preferito ritardare di qualche settimana l’ufficialità. Ricordiamo che la Renault ha gareggiato nel campionato di F1 in due distinte fasi: la prima tra il 1977 e il 1985, successivamente tra il 2002, anno in cui acquistò la maggioranza delle quote dalla Benetton, e il 2011, quando venne sostituita proprio dalla Lotus. L’ultimo periodo è stato quello più prolifico, dato che la casa francese ha conquistato due titoli piloti con Alonso (2005-2006) e due costruttori, sempre negli stessi anni. Da motorista, invece, si devono segnalare i principali successi, con titoli piloti e costruttori vinti rispettivamente nel 1995 con Benetton, 1996 e 1997 con Williams e 2010, 2011, 2012, 2013 con Red Bull. Adesso è arrivato il momento di ritornare in prima persona, anche per mettere a tacere i critici del propulsore francese, spesso additato come principale causa degli insuccessi della Red Bull, dopo il passaggio ai motori turbo nel 2014.

  •   
  •  
  •  
  •