F1: Lotus: Gp d’Italia a rischio per colpa di Pic

Pubblicato il autore: Antonio Paradiso Segui

 

 

 

 

imagePochi si ricorderanno di Charles Pic, modesto pilota francese che in formula 1 ha corso per due stagioni(2012-2013) con le altrettanto modeste Marussia e Catheram. Purtroppo per la Lotus e i suoi dipendenti rischia di diventare un incubo. Infatti, Pic, dopo la fine dell’esperienza in Catheram, nel 2014 è stato ingaggiato come terzo pilota Lotus è stando al contratto firmato con il team inglese, avrebbe dovuto svolgere alcune sessione di libere. Peccato che la Lotus non abbia rispettato l’impegno. Questo non è piaciuto a Pic che, tramite i suoi legali, ha iniziato una vera e propria battaglia legale, chiedendo il sequestro del materiale del team con la conseguenza che la Lotus, una volta terminato il gran premio di Spa, potrebbe essere costretta a “conservare” i propri macchinari in Belgio, in attesa di un definitivo giudizio. Ovviamente, questo osterebbe la partecipazione della scuderia nel gran premio d’Italia, data l’impossibilità di trasferire il materiale sottoposto a sequestro.

Tuttavia in Lotus sono abbastanza tranquilli, poiché stando alla loro versione con Pic vi è in corso già un arbitrato, di conseguenza la questione dovrebbe risolversi al più presto senza altre particolari conseguenze. È una situazione simile al contenzioso che sorse tra La Sauber e il pilota olandese Van der Gaarde, in quel caso le due parti trovarono un accordo, chiudendo la questione con un versamento da parte del team svizzero di tre milioni di euro. In questo caso vedremo un po’ come andrà a finire.

 

  •   
  •  
  •  
  •