GP Giappone: Hamilton ritorna a ruggire. Rosberg secondo.Vettel terzo.

Pubblicato il autore: Antonio Paradiso Segui

suzuka

F1 Giappone 2015 diretta live tempo reale

CLASSIFICA FINALE1) HAM, 2)ROS, 3)VET, 4)RAI, 5) BOT, 6)MAL, 7) HUL, 8)GRO, 9)PER 10) SAI,11)ALO,12)PER,13) KVY,14)ERI,15)RIC,16)BUT,17) MAS,18)RSI,19)STE,20)NAS

ROSBERG SECONDO, COMPLETA LA DOPPIETTA MERCEDES. “DOPPIETTA” ANCHE PER LE FERRARI CON VETTEL TERZO E RAIKKONEN QUARTO

LEWISSSSS HAMILTOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOON! 41ESIMA VITTORIA DELLA CARRIERA, EGUAGLIA AYRTON SENNA NELLA SPECIALE CLASSIFICA DELLE VITTORIE DEI PILOTI.

53/53: ULTIMO GIRO A SUZUKA

50/53: Perez infila Ericsson alla “Spoon” guadagnandosi la dodicesima posizione

46/53: 1) HAM, 2)ROS, 3)VET, 4)RAI, 5) BOT, 6)MAL, 7) HUL, 8)GRO, 9)PER 10) SAI. CLASSIFICA AL 46ESIMO PASSAGGIO

45/53: Verstappen infila Sainz alla chicane del triangolo. Con Sainz che viene incredibilmente sorpreso dal compagno si squadra. Il “minorenne” si porta quindi in nona posizione

45/53: Rosberg ha aumentato il vantaggio su Vettel. Adesso il distacco si aggira intorno al secondo e mezzo

44/53: Mentre c’è un trenino interessante per la 12esima posizione, in lotta vi sono Ericcson, Perez e Kvyat.

1) HAM, 2)ROS, 3)VET, 4)RAI, 5) BOT, 6)HUL, 7) GRO, 8)MAL, 9)SAI 10) VES. Classifica a 10 giri dal termine

41/53: Vettel recupera ancora sei decimi su Rosberg. Adesso è sotto al secondo e quindi può utilizzare il DRS dal prossimo giro

39/53: Piano piano Vettel si sta avvicinando a Rosberg, negli ultimi due passaggi gli ha recuperato 6 decimi e adesso il distacco è di poco inferiore ai 2 secondi.

37/53: Vanno ai box Maldonado e Perez

36/53: Hamilton comanda con 9 secondi su Rosberg e 12 su Vettel. Mentre intanto è sotto investigazione Stevens della Manor

35/53: 1) HAM, 2)ROS, 3)VET, 4)RAI, 5) BOT, 6)MAL, 7) HUL, 8)GRO, 9)PER 10) SAI. 

35/53: HAMILTON 1.36.145. TEMPO MOSTRUOSO E GIRO VELOCE

32/53: Si ferma anche Hamilton per la sua seconda sosta. Nel frattempo giro veloce di Rosberg in 1.37.147

31/53: ROSBERG PASSA VETTEL, che si era fermato ai box. Riesce quindi la strategia in casa Mercedes. A questo punto il tedesco è terzo alle spalle delle due Mercedes.

30/53: Rosberg va ai box. Quindi prova l’undercut, cioè fermarsi prima per superare Vettel. Nel frattempo Raikkonen passa Bottas, che era entrato ai box

29/53: Seconda sosta per Raikkonen. Ancora gomma dura. Potrebbe andare fino in fondo

28/53: Clamoroso errore di Sainz che nella fase di entrata ai box colpisce un paletto e al box perde ulteriori 20 secondi

27/53: Continua la frustrazione di Alonso che rivolgendosi al suo ingegnere dice, dopo il sorpasso di Verstappen: Ho un motore da GP2. Oggi Alonso particolarmente arrabbiato.

26/53: Verstappen riesce a passare Alonso in curva 1 e quindi entra in zona punti. CLASSIFICA: 1) HAM, 2)VET, 3)ROS, 4)BOT, 5) RAI, 6)HUL, 7) GRO, 8)MAL, 9)SAI, 10) VES. 

24/53: Nel frattempo Alonso si sta difendendo sa Verstappen. Situazione gomme: Eccetto Hamilton,Maldonado,Alonso,Bottas e Grosjan, gli altri sono su gomme dure. Vettel e Bottas si sono fermati 5/6 giri prima delle due Mercedes

22/53: Hamilton comanda con 11 secondi di vantaggio su Vettel, che ha 2 secondi su Rosberg. Mentre Raikkonen sta pressando Bottas per la quarta posizione, anche se non ha ancora trovato lo spiraglio giusto

21/53: Seconda sosta per Kvyat. Monta ancora gomme medie

21/53: HAMILTON: 1.37.961 GIRO VELOCE!

1) HAM, 2)VET, 3)BOT, 4)ROS, 5) RAI, 6)HUL, 7) GRO, 8)MAL, 9)SAI, 10) ALO. 

20/53: Vettel sta perdendo nei confronti di Hamilton (primo) e Rosberg (terzo). Il numero 5 della Ferrari appare in difficoltà con queste gomme dure

19/53: Perz va ai box. Alonso, che sta resistendo da un po’ di giri a Kvyat ritorna in zona punti.

18/53: ROSBERG PASSA BOTTAS ALLA CURVA DEL TRIANGOLO GUADAGNANDOSI LA TERZA POSIZIONE. NEL FRATTEMPO GIRO VELOCE DI CARLOS SAINZ CHE SCENDE SOTTO IL MURO DELL’1.39

17/53: Pit stop anche per Hamilton. Si sono fermati tutti. Questa è la classifica dei primi 10: 1) HAM, 2)VET, 3)BOT, 4)ROS, 5) RAI, 6)HUL, 7) GRO, 8)MAL, 9)SAI, 10) PER.

16/53: Va anche Rosberg ai box: Pit stop velocissimo, rientra alle spalle di Vettel e Bottas:

15/ 53: Rientra Kimi Raikkonen! Gomme dure anche per lui

14/53: Grande pit stop per Vettel, appena 2 secondi e 2. Riesce a stare davanti a Bottas. Il tedesco della Ferrari ha montato gomme dure

13/53: nel frattempo Hulkenberg passa Ericsson guadagnandosi la settima posizione. Vettel è in crisi di gomme, sta perdendo tantissimo. Infatti viene richiamato ai box

12/53: Bottas va ai box! E’ il primo dei piloti di testa a fermarsi. Anche Bottas conferma le gomme medie

11/53: anche Verstappen va ai box. Nel frattempo Ericcson esce di pista, facendosi beffare da Nasr, che però è andato ai box.

10/53: Nel frattempo iniziano i primi stop: si sono fermati Kvyat e Alonso ed entrambi hanno montato gomme medie

10/53: Hamilton ha un vantaggio su Vettel di 5 secondi e su Bottas di 10. Classifica primi 10:1) HAM, 2)VET, 3)BOT, 4)ROS, 5) RAI, 6)GRO, 7) MAL, 8)HUL, 9)SAI, 10) ERI.

8/53: “IMBARAZZANTE”! Questo ha detto Fernando Alonso dopo essere stato superato in maniera molto semplice da Ericsson

7/53: Allarme motore per Rosberg! Raikkonen si è avvicinato tantissimo a Rosberg, dato che in questo giro gli ha recuperato 1 secondo.

6/53: Prosegue il calvario di Alonso che si fa superare anche da Ericsson, retrocedendo in undicesima posizione. Hamilton sta spingendo, ancora giro veloce in 1.39.160

5/53: nel frattempo Sainz infila Alonso, guadagnandosi la nona posizione. Hamilton fa il giro veloce in 1.39.630, al momento ha un vantaggio di quasi tre secondi su Vettel, secondo. CLASSIFICA:1) HAM, 2)VET, 3)BOT, 4)ROS, 5) RAI, 6)GRO, 7) MAL, 8)HUL, 9)SAI, 10) ALO.

In partenza Rosberg ha mantenuto la sua tratteroria, facendosi beffare alla prima curva da Hamilton. Il tedesco poi è uscito leggermente alla prima S, facendosi beffare anche da Bottas e Vettel

2/53 CLASSIFICA PRIMI 10: 1) HAM, 2)VET, 3)BOT, 4)ROS, 5) RAI, 6)GRO, 7) MAL, 8)HUL, 9)ALO, 10) SAI. Ricciardo è già costretto alla prima sosta, così come Massa che, nonostante la foratura è riuscito a raggiungere i box

1/53: Partono le vetture:Partenza disastrosa di Rosberg che si fa passare da Hamilton,Vettel e Bottas. Mentre la gara di Massa è già finita e Ricciiardo ha forato. Probabile quindi un contatto tra Ricciardo e Massa. Perez, invece, è uscito fuori alla prima curva

Sono previsti 53 giri. Probabile la strategia su due soste. Oggi la Pirelli ha portato la mescola media e dura

07:00: Via, si parte! Inizia il giro di formazione

Ricordiamo che ci sono delle novità, riguardanti la griglia di partenza: Hulkenber e Verstappen sono stati penalizzati di tre posizioni: il primo per l’incidente con Massa nell’ultimo gran premio di Singapore; il secondo perché ieri durante le fasi di qualifica ha fermato la macchina in un punto pericoloso. Infine, Kvyat partirà dai box per aver sostituito il telaio.

GRIGLIA DI PARTENZA GP GIAPPONE 2015

  1. ROS
  2. HAM
  3. BOT
  4. VET
  5. MAS
  6. RAI
  7. RIC
  8. GRO
  9. PER
  10. SAI
  11. MAL
  12. ALO
  13. HUL
  14. BUT
  15. ERI
  16. NAS
  17. VES
  18. STE
  19. ROS
  20. KVY

6.46: Buongiorno a tutti! Finalmente ci siamo, ancora pochi minuti e poi partirà il Gran Premio del Giappone 2015

RESOCONTO QUALIFICHE

Altro weekend di gara, dopo lo scorso di Singapore che ha visto trionfare la Ferrari di Vettel. Adesso però è gia tempo di dimenticare il passato e pensare al presente e cioè al Gran Premio del Giappone, edizione 2015. Nelle qualifiche le Mercedes, dopo gli intoppi avuti nel gran premio di Singapore, hanno dimostrato, almeno in qualifica, di non essere in crisi, monopolizzando tutta la prima fila. Tuttavia, rispetto alle altre gare non sarà Lewis Hamilton a partire dalla pole position, bensì il suo compagno di squadra Nico Rosberg, che ha fermato il cronometro sul 1:32.584, beffando di pochi millesimi il compagno di squadra Hamilton. Le Ferrari invece partiranno quarta e sesta, rispettivamente con Vettel e Raikkonen, mentre in terza posizione ci sarà Bottas su Williams. Ieri poi le qualifiche sono state interrotte a causa del brutto incidente occorso al pilota russo della Red Bull, Kvyat, di conseguenza tutti i piloti che erano scesi in pista per l’ultimo tentativo non hanno potuto completare il loro giro. Una situazione che ha penalizzato Hamilton, che quindi non ha potuto impensierire il compagno di squadra, ma anche le Ferrari, in particolar modo Raikkonen che nelle precedenti fasi aveva dimostrato di poter stare davanti al compagno di squadra.

  •   
  •  
  •  
  •