Campionato Italiano WRC atto conclusivo a Como

Pubblicato il autore: Mirko Valenti Segui

Campionato Italiano WRC

Il Campionato Italiano WRC arriva all’epilogo questo fine settimana lungo le rive del lago di Como, sono 117 le vetture iscritte tra moderne e storiche con ben 11 WRC. Nella classe regina la lotta per il titolo è apertissima e vede Alessandro Bosca su Citroen DS3 WRC navigato da Roberto Aresca davanti di 8 punti sulla Ford Fiesta WRC dell’equipaggio vincitore della scorsa edizione composto da Manuel Sossela e Gabriele Falzone. Ancora qualche speranza di conquistare il titolo tricolore la nutrono l’equipaggio composto da Marco Signor ed Erick Bernardi su Ford Focus WRC che occupa la terza piazza in classifica ed i quarti della classe Elwis Chentre ed Eric Macori anche loro alla guida di una Ford Focus WRC, i quattro equipaggi sono racchiusi in soli 13 punti. Un’altra vettura da tenere sicuramente d’occhio è l’altra Ford Focus WRC del pilota padrone di casa Paolo Porro, navigato da Paolo Cargnellutti che in classifica occupano la quinta posizione ma che sicuramente avranno voglia di farsi notare davanti il proprio pubblico. Correrà a bordo di una Ford Fiesta WRC anche l’esperto Alessandro Perico navigato da Mauro Turati.

Ma il Rally Trofeo ACI Como non è solo Campionato Italiano WRC, a darsi battaglia sulle strade lariane ci saranno anche i protagonisti di altre classi, di particolare importanza la partecipazione del Alex Vittalini con al Citroen DS3 R3T, del giovane pilota di Frosinone Daniele Marcoccia, con la Renault Clio R3C. E ancora, le altre Clio R3C, capitanate da Manuel Lugano, Alessandro Marchetti, Kevin Gilardoni ed Ilario Bondioni. Presenti in gara anche Tiziano Panato su Renault Clio A7, Luca Fiorenti Citroen C2Max, “Chicco” con un’altra C2, oltre a Cesare Rainer su Honda Civic N3.

Per quanto riguarda i trofei collegati partita chiusa nel Suzuki Rally Cup dove a trionfare è stato Marco Cappello, il quale non prenderà parte alla gara. Sono comunque 4 le Suzuki Swift iscritte, la N2 condotta da Davide Cagni e Simone Giorgio e le 3 R1B degli equipaggi Gianluca Saresera – Andrea Tumaini, Corrado Peloso – Paolo Carruccio e Rodrigo Gini – Roberto Conti.

La competizione inizierà ufficialmente venerdì 16 ottobre con la cerimonia di partenza programmata per le ore 18:30 in piazza Cavour a Como, dopodiché saranno sei le prove speciali in programma, tre diverse ripetute due volte (“Alpe Grande”, “Val Cavargna” e “Pian Rancio”) per un totale di 100,24 km. Il Rally Nazionale si articola anch’esso su sei prove (oltre 65 km di speciali), tutte ad Ovest del Lario, tra Valle d’Intelvi e Val Cavargna. Per favorire gli spostamenti dei piloti, e tagliare anche i costi per le scuderie, quest’anno saranno messi a disposizione da parte dell’organizzazione i traghetti della Navigazione Laghi per la tratta Cadenabbia – Bellagio per il trasferimento a Pian Rancio dopo le 4 prove di Alpe Grande e Cavargna.

L’arrivo finale e premiazione sul palco nuovamente al centro della città lariana ed ancora in Piazza Cavour dalle ore 18,50

Dal punto di vista del meteo non dovrebbe essere prevista pioggia, ma la scivolosità dell’asfalto dovrebbe essere comunque una costante per questo fine settimana dati i possibili piovaschi nelle ore immediatamente precedenti lo svolgimento delle prove speciali.

  •   
  •  
  •  
  •