Formula 1, Gp di Sochi. Conferenza Stampa

Pubblicato il autore: Ciro Iavazzo Segui

alo

Inizia la volata finale del mondiale di formula 2015. Cinque gare alla fine che decreteranno un campionato che, sin dal principio, sembrava fosse già scritto. Le attese sono state rispettate. Lo strapotere Mercedes è stato confermato, ma ha dimostrato segni di fragilità in alcuni frangenti, come certificano le tre vittorie di Sebastian Vettel con una Ferrari in costante crescita. Lewis Hamilton, campione in carica, si presenta alla seconda edizione del Gp di Russia sul circuito di Sochi con 48 punti di vantaggio sul compagno di squadra Nico Rosberg, chiamato ad un impresa quasi impossibile, e che dovrà anche difendere il secondo posto dall’insidia Vettel, a 11 punti di distacco. “Sarà una gara dura e unica questa” afferma il tedesco della Mercedes “il circuito è praticamente nuovo e l’asfalto è molto particolare. Dovremmo essere cauti. Abbiamo avuto quest’anno qualche problema con le gomme soft e super soft, ma abbiamo imparato la lezione”. Già domenica il suo team potrebbe festeggiare il titolo costruttori “Dobbiamo essere cauti. La Ferrari è cresciuta molto e dobbiamo cercare di stare davanti, anche perche festeggiare il titolo con ancora diverse gare alla fine sarebbe fantastico. Il gap da Lewis? E’ normale che quando non vinci non godi ma io mi impegno al massimo e ho solo la vittoria in mente”. Nella mente degli appassionati c’è ancora il team radio di Fernando Alonso, che raggiunge il traguardo dei 250 gran premi in carriera, “ho un motore da GP2” ; ma il pilota asturiano non fa drammi “Le comunicazioni con il team dovrebbero essere private. Noi in pubblico siamo sempre stati positivi; è normale che se poi in gara non vai come vorresti scatta la frustrazione”. Sicuramente una stagione non a grandi livelli per l’ex ferrarista che rimane fiducioso “Prima della gara in Giappone ho visitato la fabbrica Honda e ho visionato i progetti del nuovo motore. C’è un grande progetto e sono molto fiducioso. Siamo partiti da zero e abbiamo avuto una crescita costante come dimostrano le ultime gare dove siamo stati sicuramente più competitivi. In McLaren fino al 2017”. A dire la sua, domenica, sarà anche Felipe Massa, con una Williams che si adatta alle caratteristiche di questo circuito: “Sappiamo che questa gara possiamo fare bene e l’obbiettivo deve essere il podio. Stiamo lavorando bene e stiamo incamerando dati anche per il prossimo anno. Restiamo concentrati”. A tenere banco nel circus in questi ultimi mesi è stato il ritiro da parte della Renault dei proprio motori; ciò mette nei guai Red Bull e Toro Rosso, prive ancora oggi di un contratto per il prossimo anno e alla ricerca disperata di un motorista “Ho letto e sentito le voci sul futuro del team” rivela il pilota delle “lattine” Daniil Kvyat “ma io penso solo a correre. Non posso fare altro, le sorti della Red Bull non dipendono da me”. Gran premio speciale questo, essendo di casa, per il pilota russo “Sono felice che la Russia abbia una gara. La pista è molto dura ma noi siamo migliorati molto rispetto ad un difficile inizio di stagione e possiamo dire la nostra”. Rischia di rimanere senza un sedile anche Carlos Sainz, pilota spagnolo fra le rivelazioni del 2015: “Non ho ancora pensato al futuro perchè penso al presente. Nelle ultime gare abbiamo racimolato poco rispetto a quanto seminato in qualifica. Dobbiamo essere puliti durante tutto il week-end e, soprattutto, migliorare l’affidabilità. La Red Bull ha dato tanto a questo sport e sono sicuro che verrà contraccambiata”. Anche la Lotus, con il ritiro della Renault, è rimasta senza un motore e ha deciso di lasciare le gare; la sua prima guida Romain Grosjean ha già rimediato in vista del 2016: ” Il prossimo anno, come annunciato in settimana, sarò la prima guida del team Haas. Sarà il primo anno in formula 1 per questa scuderia ma c’è un grande progetto e sono sicuro che si potrà fare bene fin da subito”. Dalle voci che trapelano, ad affiancarlo nel neonato team statunitense sarà Esteban Gutiérrez, collaudatore e terzo pilota Ferrari.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Enea Bastianini è Campione del Mondo Moto 2!
Tags: