Quinto motore ad Austin. Ferrari penalizzate

Pubblicato il autore: Antonio Paradiso Segui

image

La notizia era già nell’area da diverso tempo ma adesso è ufficiale: la Ferrari ad Austin, prossimo gran premio, utilizzerà il quinto motore a combustione interna sulle vetture di Raikkonen e Vettel. Questo significa senza dubbio maggior potenza, ma vuol dire che, regolamento alla mano, entrambe le vetture di Maranello subiranno una penalità di 10 posizioni sulla griglia di partenza. Ovviamente nulla di tragico in casa Ferrari anche perché a Maranello sapevano che prima o poi avrebbero dovuto optare per questa scelta. Sicuramente il gran premio di Austin molto probabilmente sarà il più difficile dell’anno, ma le prossime gare in Messico, Abu Dhabi e Brasile daranno sicuramente maggiori indicazioni per l’anno prossimo,soprattutto se con il motore nuovo e aggiornato la Ferrari possa in qualche maniera avvicinarsi ulteriormente alla Mercedes. A questo punto le possibilità che Hamilton vinca il mondiale già domenica prossima aumentano sensibilmente. Infatti al pilota inglese per laurearsi campione del Mondo basterà vincere domenica, sperando che Vettel non arrivi secondo, considerano però che Vettel nelle migliori delle ipotesi partirà undicesimo, questo nel caso, oggettivamente difficile, che riesca a ottenere la pole position, il compito per il campione del mondo 2014 si fa più agevole. In chiave secondo posto mondiale per Vettel le cose potrebbero però complicarsi, soprattutto se Rosberg dovesse partire davanti.

  •   
  •  
  •  
  •