Formula E, i risultati della seconda gara

Pubblicato il autore: Nicola Di Gregorio
Formula E

Formula E

Il pilota brasiliano Lucas Di Grassi (ABT Shaeffler Audi Sport), dopo un turno di qualifiche che lo aveva piazzato al sesto posto e quindi fuori dalla lotta per la super pole, ha terminato l’ePrix di Putrajaya in prima posizione davanti a Sam Bird (DS Virgin Formula E Team), Robin Frijns (Andretti Formula E Team); ai piedi del podio invece Stéphane Sarrazin (Venturi Formula E Team) e Bruno Senna (Mahindra Racing Formula E Team).
Dopo due gare Di Grassi balza così in testa alla classifica generale a quota 43 punti, davanti a Sébastian Buemi (Renault e.Dreams), quest’ultimo molto sfortunato quest’oggi ha dovuto accontentarsi della dodicesima posizione in seguito ad un guaio tecnico (il pilota svizzero si è comunque portato a casa i punti bonus per la pole e il miglior giro in gara).

Le parole del leader. “E ‘stata una gara estremamente difficile, determinata principalmente dalla temperatura della batteria. Ma fortunatamente abbiamo gestito la cosa meglio degli altri, abbiamo fatto un lavoro fantastico. La squadra ha fatto un lavoro perfetto con la strategia, siamo riusciti a raggiungere la vittoria e io sono ora il leader in campionato”.

Emozioni. Guai tecnico, incidenti all’ultimo giro, classifiche ribaltate. Potrà anche essere un caso, ma alla seconda gara del Campionato le emozioni certo non sono mancate, per la felicità di chi ormai considera noiose questo tipo di competizioni. A tal proposito si è espresso Bird, fiero del suo secondo gradino del podio e della terzia piazza nella classifica generale dopo essere partito quattordicesimo in seguito ad un turno di qualifiche estremamente negativo: “Sono assolutamente settimo cielo. Questo è per i ragazzi della Virgin. Non credo che molte persone siano a conoscenza del fatto che prima della gara eravamo giù di morale perché avevamo una sola batteria a disposizione e non eravamo sicuri di finire la gara. I ragazzi Virgin hanno risolto il problema della vettura in modo rapido, e questo risultato è per i ragazzi del team Virgin! Se le persone non capiscono quanto la Formula E sia eccitante, allora penso che non abbiano visto questa gara. E’ una carneficina, ma una bella carneficina! E’ un campionato che la gente dovrebbe guardare perché queste gare sono fantastiche.”

Jarno Trulli. Ancora poca fortuna per il Team Manager Trulli. Purtroppo la sua monoposto non è riuscita a prendere atto anche a questo secondo appuntamento stagionale. L’obbiettivo adesso è la partecipazione alla prossima gara in programma, che vedrà i piloti impegnai nel circuito di Punta del Este in Uruguay tra poco più di un mese (19 dicembre). L’anno scorso Buemi è riuscito a portarsi a casa la vittoria, seguito da Piquet Jr e lo stesso Di Grassi.

  •   
  •  
  •  
  •