Lin Jarvis: “Il Team rimarrà unito nel 2016”

Pubblicato il autore: Gianluca_Rizzo

jarvisLin Jarvis, managing director Yamaha, torna sulla questione Rossi-Lorenzo, “Nessun muro divisorio nel 2016”.

Dopo la presentazione di ghiaccio delle nuove Yamaha stradali durante l’EICMA, il manager di Yamaha torna sugli avvenimenti dell’ultima stagione, e smentisce ogni ipotesi di muro divisorio, o addirittura, di due team ufficiali separati, come prospettato nei giorni successivi al Gran Premio di Valencia.

Come dichiarato durante un’intervista riportata dal corriere dello sport:

“Niente vacanze, abbiamo ancora un po’ da fare. Principalmente scoprire come affrontare il problema. Il mio sogno di arrivare a fine campionato giocandoci in serenità i primi due posti del Mondiale, con la consapevolezza di aver fatto del nostro meglio per entrambi, senza alcuna preferenza, si è infranto al sedicesimo GP.

Servirà un periodo di calma, dove i piloti possano prendere le distanze dal loro sport, dal business, dagli obblighi, per pensare solo a rilassarsi, stare con la famiglia, gli amici. Servirà ritrovare la calma e sarà importante che la Dorna e la Federazione internazionale possano rivedere e analizzare quanto successo, per poi fare i cambiamenti necessari. In tre settimane tutta la MotoGP, piloti, team, organizzatore, si è trovata sotto stress, piccole fratture si sono allargate a dismisura. Dovremo evitare ripercussioni future. Con Carmelo ho parlato soprattutto a Valencia. Lui e la Fim sanno che c’è la disponibilità totale di Yamaha per collaborare.

Siamo riusciti a rimettere vicini Vale e Jorge per la prima volta da Sepang, sono contento che ci fossero. Certo avrei preferito un altro scenario, rilassati e felici a gustarci un anno straordinario, ma con tutta questa tensione… Peccato“.

  •   
  •  
  •  
  •