Malagò e Montezemolo condannano Marquez

Pubblicato il autore: Ilaria Ceracchi

e5eb5d46dfbdde6f68051143d23e7689-024-kyLH-U130857259851P4C-620x349@Gazzetta-Web_articolo
All’indomani della gara di Valencia, il presidente del Coni Giovanni Malagò e il presidente del Comitato Promotore di Roma 2024 Luca Cordero di Montezemolo hanno rilasciato delle dichiarazioni molto critiche riguardo a quanto accaduto. La Gazzetta dello Sport di ieri ha pubblicato le interviste rilasciate da entrambi. Montezemolo ha usato parole abbastanza pesanti nel commentare l’epilogo della gara di Valencia: “ Una brutta giornata per lo sport. Valentino è il vincitore morale, la sua è stata una bellissima rimonta: di più non poteva fare. Credo che il mondo del motociclismo debba fare una riflessione seria su quello che è accaduto. Capisco l’amarezza di Valentino, ma ho visto anche un grande entusiasmo da parte dei tifosi “. Montezemolo si è pronunciato anche  sulla questione che ha scatenato il tutto, ossia il contatto fra Rossi e Marquez : “Andava squalificato anche Marquez “.

Anche Giovanni Malagò ha detto la sua a riguardo, esprimendo tutta la sua indignazione: “Valentino è il vincitore morale. Senza togliere nulla a Lorenzo, ha fatto sì chel’Italia e gli italiani ne uscissero con grande orgoglio, non solo dal punto di vista sportivo, ma anche umano, e lo voglio pubblicamente ringraziare. Ieri Valentino è stato corretto e perfetto,  sapevamo che sarebbe stato difficile andare oltre il quarto posto: sarebbe dovuto  succedere qualcosa davanti,  non è successo e abbiamo visto  tutti perché. Marquez è stato giuridicamente ineccepibile, ma ha dato un colpo gravissimo alla reputazione dello sport. Sono più che mai vicino a Rossi e tutti dobbiamo riconoscere che queste cose le aveva abbondantemente  anticipate. Ho apprezzato molto lo stile con cui ha affrontato la pressione e il contesto”.
Riguardo quanto affermato dalla stampa spagnola, che ha dipinto Valentino come uno che non sa perdere e noi italiani come popolo dal lamento facile, le parole di Malagò sono state: “Questa cosa non la capisco. Per come Valentino ha accettato il contesto, non capisco cosa dovesse fare di più. Gli faccio i complimenti. Sarebbe bello coinvolgerlo alla cerimonia dei Collari d’Oro”.

Leggi anche:  F1, Mattia Binotto lascia la Ferrari: i motivi del divorzio

Dunque, i due presidenti appaiono molto amareggiati per l’atteggiamento di Marquez e per tutto il contesto che si è creato attorno alla questione, che alla fine dei giochi ha penalizzato fortemente Valentino.

 

  •   
  •  
  •  
  •