MotoGP- Valentino Rossi: “Sono deluso ma darò il massimo”

Pubblicato il autore: Gianluca_Rizzo Segui

vale

Da poco conclusa la conferenza stampa di Valentino Rossi, andiamo a vedere le sue dichiarazioni.

Conferenza stampa fiume per il campione di Tavullia, in cui ha parlato del suo stato d’animo attuale, delle delusioni e del futuro.

Purtroppo domenica dovrò partire dal fondo è questo renderà tutto molto più difficile. Io sono qui e dobbiamo cercare di impegnarci al massimo cercando di fare un buon lavoro e cercare di arrivare competitivi alla gara.

Tante persone hanno parlato della gara di Malesia, io ho deciso di fare reclamo al TAS per vedere se era possibile lottare per il campionato in modo normale, ma la decisione del TAS mi farà partire dall’ultimo posto.
Carmelo Ezpeleta ci ha detto di non parlare di Sepang e io sono d’accordo, preferisco concentrarmi sulla prossima gara.
Per quanto riguarda i fan, credo e spero che tutto possa svolgersi normalmente, quello valenziano è sempre un gran weekend, ci sono sempre moltissime persone e spero che tutto rimanga tranquillo.In questo momento è molto difficile dire quante possibilità’ ho di vincere, dovrò provarci e vedremo cosa posso fare.

Quando parti ultimo è difficile preparare la strategia, bisogna lavorare bene in prova, la gara è molto lunga, quando parti ultimo i rischi sono maggiori. Devo capire il mio potenziale e devo fare il giusto setup per domenica. Cercherò di fare sempre le stesse cosa, la possibità di poter partire davanti durante questi ultimi giorni mi ha aiutato molto. oggi ho saputo la notizia, e cercherò comunque di fare il mio meglio.

A inizio stagione il sogno era quello di lottare per il campionato, e dopo un ottimo anno sto ancora lottando, ma avrei preferito lottare alla pari. Questi eventi non modificano la mia passione, correrò anche l’anno prossimo, poi alla fine del prossimo anno deciderò.

Io comunque l’anno prossimo rimango qui su questa moto, gli eventi recenti non condizionano il continuo della mia carriera, ho il contratto con la Yamaha anche per l’anno prossimo e ho ancora voglia di correre

A Sepang purtroppo non avevo altra scelta, rimpiango solo di essere andato largo e non aver seguito la mia traiettoria.
Domenica mi aspetto un comportamento normale da parte degli altri piloti, dipenderà da me recuperare in fretta.

non abbiamo ancora deciso come pianificare la strategia nelle libere, se dovessi entrare nella q2 parteciperò alla qualifica. Per me è importante fare tutto come sempre.

E’ stato un peccato sapere che devo partire ultimo, riguardo alla settimana scorsa ha parlato troppa gente, io che ero sulla moto so come erano andate le cose. L’appello era per poter giocarla alla pari, la decisione è stata prese e adesso bisognerà’ fare il massimo. sarà molto importante il lavoro nelle prove, la mia velocità sta fondamentale per recuperare.

La pista di Valencia non è una delle mie preferite, ho fatto fatica, l’anno scorso ho fatto bene e ho chiuso il mondiale secondo. nel 2006 partivo davanti e ho perso il mondiale quest’anno è il contrario.

Sono deluso, mi dispiace non potermi giocare una possibilità che mi ero costruito durante tutto l’anno, sono deluso e amareggiato, ma posso solo accettare gli eventi.
Se fossi partito normale sarebbe stata una delle mie gara più importanti, partendo ultimo non dipenderà solo da me.
Sono contento dell’affetto dei tifosi, avere visto che con il passare del tempo la gente ha capito cosa è successo, è una grossa consolazione. Ringrazio i tifosi per il grande supporto.
rispetto a Qatar 2004 non so, quella volta recupera tanto e poi feci un errore e devo prendere esempio da quello per domenica”

  •   
  •  
  •  
  •