La Mercedes contro Hoyle, ingengere in procinto di passare in Ferrari

Pubblicato il autore: Antonio Paradiso

Parola alla Mercedes, Lauda Ora Nico meglio di Lewis, Wolff Vogliamo cani da guardia, non cuccioli

Ancora una volta un caso di spionaggio e come nel 2007 di mezzo c’è la Ferrari. Tuttavia, se 8 anni fa la scuderia di Maranello era stata vittima, in questo caso potrebbe essere carnefice. Bisogna tuttavia precisare che la Ferrari centra poco, nel senso che non ha spiato in maniera diretta alcune informazioni riguardanti la casa di Stoccarda. Il problema reale ha un nome e un cognome: Benjamin Hoyle, ex ingegnere della Mercedes che è in procinto di firmare per la Ferrari. Stando alle accuse dei tedeschi, l’ingegnere inglese avrebbe acquisito dei dati segreti prima di abbandonare il team. Nella fattispecie questi dati farebbero riferimento ai chilometraggi dei motori delle due Mercedes durante il Gp di Ungheria, corso lo scorso luglio e che vide la vittoria di Vettel. Hoyle, di conseguenza, sarebbe andato via dalla Mercedes in possesso di questo materiale e dato che la sua prossima destinazione dovrebbe essere Maranello, il team tedesco ha fatto intendere che farà di tutto per ostacolare questo passaggio. Infatti, i vertici di Stoccarda, oltre che ad essere gelosi della loro proprietà intellettuale, non sarebbero d’accordo sul fatto che la Ferrari, tramite le indicazioni di Hoyle, entri in possesso di particolari dati che farebbero ottenere alla scuderia di Maranello un “vantaggio illegale”.

  •   
  •  
  •  
  •