Ufficiale: il motore Red Bull 2016 si chiamerà TAG Heuer

Pubblicato il autore: Antonio Paradiso Segui

Daniel-Ricciardo-2015-F1-Infiniti-Red-Bull-Racing-RB11-Wallpaper

Finalmente finisce la telenovella tra la Red Bull e la Renault. Infatti è notizia di oggi che la scuderia anglo-austriaca ha trovato l’accordo per chiamare il motore TAG Heuer. Ovviamente, il motore sarà sempre fornito da Reanult, che però dopo le polemiche della stagione appena passata, ha deciso di dare il motore alla Red Bull, ma ad una condizione: far sparire il proprio nome. A questo punto a Milton Keynes hanno pensato bene di ribattezzare la PU francese con il nome “TAG Heuer” per fare una favore alla casa svizzera, produttrice di orologi che dopo 30 anni ha deciso di abbandonare la McLaren e di sponsorizzare la Red Bull a partire dal prossimo anno. Si viene quindi a chiudere una vera e propria battaglia iniziata la scorsa estate, quando la Red Bull, stanca delle scarse prestazioni del motore francese, aveva annunciato la rescissione del contratto. Dopo mesi di trattative andate male con Mercedes prima e Ferrari dopo, la casa austriaca ci aveva provato con la Honda, salvo incassare il netto rifiuto di Ron Dennis, boss della McLaren. Alla fine in Red Bull sono stati costretti a fare un passo indietro e a tornare da Reanult. Nella Formula 1 il fatto di ribattezzare i motori con nomi di sponsor non è nuova. Infatti, ci vengono i mente Sauber e Prost, che nonostante avessero la fornitura di motori Ferrari, decisero di ribattezzarli rispettivamente Petronas e Acer, per fare un favore agli sponsor. Stessa cosa fece la Benetton, che ribattezzò i motori Renault con il nome di Playlife.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: