MotoGP e F.1 sovrapposte: calendario disorganizzato

Pubblicato il autore: samantacarrea Segui

Calendario 2016Il 20 marzo 2016 sarà un giorno speciale per gli appassionati di motori, poiché segnerà l’inizio sia della stagione MotoGP che di quella della Formula 1. Il problema è proprio questo, in realtà. I due eventi coincidono in più di una data, a partire proprio da quella del debutto. Il primo appuntamento infatti, costringerà i telespettatori ad un tour de force, poiché dovranno alzarsi all’alba per poter assistere al primo gran premio della F. 1 che si corre a Melbourne e proseguire cenando con la MotoGP in Qatar sul circuito di Losail. In realtà, inizialmente le due gare non sarebbero dovute coincidere, poiché il GP australiano era fissato per il 3 aprile, poi, anticipato di due settimane, ha innescato diverse polemiche. La decisione, infatti, ha inciso sia sui tempi di costruzione delle vetture, sia sulle sessioni di test previste prima del debutto. In ogni caso, entrambi gli appuntamenti sono carichi di speranze; i fan del Dottore si aspettano una sua partenza a razzo, dato che il pesarese vuole la rivincita sulla brutta finale del 2015, mentre i sostenitori della Rossa confidano in una buona stagione che riporti il titolo a Maranello dopo ben 9 anni. Tuttavia, per quanto gli appassionati possano essere impazienti c’è il rischio che il loro interesse si esaurisca ben presto, piuttosto che moltiplicarsi. Il calendario, infatti, appare disorganizzato poiché offre altre giornate in cui i due sport si accavallano. A cominciare dal 3 aprile (MotoGP in Argentina, F.1 in Barhain), passando per il 4 settembre (circuito di Silverstone per Rossi e compagni, tappa italiana per la monoposto che gareggerà a Monza), il 23 ottobre (Phillip Island per le due ruote, Stati Uniti, con la tappa di Austin ancora da confermare, per a F. 1), per proseguire solo una settimana dopo con una nuova doppietta (Sepang per il Motomondiale, Mexico City per la Formula 1), arrivando, infine, al 13 novembre. Questa data rappresenta l’ultima sfida delle due ruote, ovviamente a Valencia, e il penultimo appuntamento per le monoposto che si terrà in Brasile. Non bisogna dimenticare, inoltre, che comincerà anche la nuova stagione della Superbike. Quest’ultima, per ben undici volte su quattordici appuntamenti, si sovrapporrà alla Formula 1 e in due occasioni, come se non bastasse, formerà una tripletta con i due eventi già menzionati.
tacos-anticaida-motoTuttavia, che MotoGP e F. 1 andassero in scena lo stesso giorno è già accaduto in passato, per ben 8 volte, ma era un’altra questione, considerando che gli appuntamenti per ciascun Mondiale erano in numero inferiore. Infatti, l’ulteriore novità di quest’anno è data proprio dall’estensione a 39 appuntamenti totali: 21 per la Formula 1, che supera il suo precedente record di 20 (anno 2012), e 18 per la MotoGP, stabile su questa cifra già da sette anni. Ciò porta, ovviamente, anche ad un prolungamento delle rispettive stagioni, poiché il Motomondiale finirà il 13 novembre, come ricordato, mentre la F. 1 addirittura due settimane dopo, arrivando così al gran premio di Abu Dhabi previsto per il 27. Per fortuna, comunque, alcuni eventi motociclistici importanti, come il Mugello (22 maggio) e Misano (11 settembre) non si sovrapporranno ad altre gare, attirando su di esse tutta l’attenzione degli appassionati. Al contrario, come già accennato, alle monoposto non va altrettanto bene, poiché a Monza si correrà nello stesso giorno di Silverstone.

Leggi anche:  Mick Schumacher F1 con la Haas anche nel 2022
  •   
  •  
  •  
  •