Regolamento Formula 1 2016: modifiche su rumore e penalità

Pubblicato il autore: Marcello Mutalipassi Segui

Regolamento Formula 1 2016Ci stiamo avvicinando sempre più alla stagione 2016 per la Formula 1. Gennaio e Febbraio saranno i mesi in cui verranno presentate le nuove monoposto, in attesa della prima partenza fissata a Melbourne il prossimo 20 Marzo.  Al contrario di quanto preventivato per il 2017, la prossima stagione non apporterà grandi modifiche al regolamento ed è plausibile che le vetture che correranno quest’anno siano evoluzioni delle monoposto attuali.

Ma quali sono gli effettivi cambiamenti al regolamento formula 1 2016? La modifica più eclatante riguarda l’introduzione di uno o due scarichi supplementari atti a far defluire i gas rilasciati dalla valvola Wastegate. Questa valvola ha un compito particolare: in un motore turbocompresso questa valvola controlla le condizioni di esercizio della turbina mossa dai gas di scarico. Quando si ha l’acceleratore a tavoletta, i gas di scarico andrebbero a sovralimentare la turbina, rischiando la rottura del motore; in questo caso interviene la Wastegate permettendo a parte del flusso d’aria di defluire verso l’esterno bypassando la turbina e garantendo l’affidabilità del motore. Per tradurre in parole povere la modifica al regolamento, ci saranno degli scarichi aggiuntivi che modificheranno il “suono” del motore senza però intaccare le prestazioni, i consumi o le emissioni.

Le altre modifiche riguardano invece sicurezza e penalità. Riguardo la prima voce, vedremo delle modifiche alla paratie al lato della testa del pilota: un aumento di soli 2 cm in altezza che però dovrebbero garantire una maggiore protezione in caso di impatti laterali o di detriti che potrebbero colpire il pilota sul casco. Sempre riguardante la sicurezza, cambiano le procedure in caso di problemi alla partenza: il pilota che causa una bandiera gialla durante le fasi di pre-partenza dovrà in ogni caso partire dalla pit lane anche nei casi in cui riesce a ripartire e potrebbe schierarsi normalmente. In ultimo, a causa dell’incidente che ha visto coinvolto Alonso durante i test di Barcellona, sono state rese più stringenti anche le normative sulla sicurezza durante i test invernali, al pari di quelle di un vero e proprio gran premio.

Il regolamento Formula 1 2016 prevede inoltre delle modifiche all’applicazione delle penalità in caso di sostituzione delle componenti della power unit: se le installazioni di nuove componenti verranno effettuate prima delle qualifiche, le sanzioni saranno comminate in base all’usura del pezzo sostituito. In questo caso forse non vedremo più penalità come quelle subite dalle McLaren nella stagione passata, con retrocessioni di 55 posizioni in griglia.
Infine, viene redatta la parte riguardante i tagli di pista: si applicherà un’eventuale sanzione solo nel caso in cui il pilota abbia tratto vantaggio, con l’aggiunta che il pilota dovrà impegnarsi a restare sempre entro i limiti della pista e che non potrà oltrepassare tali limiti senza un giustificato motivo.

Alla luce di quanto emanato dalla FIA, vista la natura dei cambi al regolamento Formula 1 2016 (con affinamenti e adeguamenti, piuttosto che grossi stravolgimenti), è lecito pensare che la Mercedes risulti la vettura avvantaggiata per la vittoria. Vedremo se il lavoro che si sta effettuando a Maranello porterà i risultati sperati. Teniamo un occhio di riguardo anche alla McLaren, chissà se avranno risolto i problemi della stagione precedente.

  •   
  •  
  •  
  •