Mondiale Superbike 2016, Giugliano: “Non ero più sicuro di me stesso”

Pubblicato il autore: Jessica C Segui

M_11-_ZAC3416Non è stato un 2015 facile per Davide Giugliano, protagonista di due cadute che gli hanno inevitabilmente compromesso il campionato. Fortunatamente il peggio è passato poichè le fratture alla schiena hanno destato notevole preoccupazione al pilota romano ma ora Davide è pronto ad affrontare il Mondiale Superbike 2016 per tornare competitivo e di lottare finalmente per la vittoria. Ecco le sue dichiarazioni in occasione della presentazione del team Aruba.it Racing Ducati:

“E’ stato un inverno differente perchè ho avuto due importanti fratture. Da un lato, sapevo di avere un’ottima moto ed una squadra di alto livello perciò ero rilassato ma dall’altro lato, non ero sicuro di me stesso ho dovuto iniziare tutto daccapo sia fisicamente che mentalmente. Mi sono allenato molto, specialmente con il motocross e altre moto; questo mi ha permesso di recuperare. Non vedo l’ora di correre a Philip Island“.

Quest’anno Davide potrà contare dell’aiuto fondamentale di Aligi Deganello come nuovo capo ingegnere e di Paolo Biasio che si occuperà dell’elettronica della 1199 Panigale R. Aligi è stato anche capo meccanico del compianto Marco Simoncelli e di Sylvain Guintoli.

Leggi anche:  MotoGP, dove vedere la gara di Assen. Sky, Dazn, Tv8?

“Iniziamo con molti cambi e con qualche bella cosa”-ha continuato Davide- “Il team è nuovo con Aligi Deganello e Paolo Biasio che arrivano nel team e vorrei ringraziare Ducati per questa opportunità. I primi test sono stati positivi e sono rimasto molto calmo. Siamo riusciti passo dopo passo ad essere veloci e ne sono molto contento”.

fonte: crash.net

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: