Sbk Australia: Guintoli sorpreso dal suo passo

Pubblicato il autore: Jessica C Segui

2SNAP_00101399-009Sbk Australia: domani alle 5:00 GARA 1

Il francese del team Crescent Yamaha, Sylvain Guintoli è rimasto sorpreso dal risultato odierno che lo ha visto chiudere al comando la prima giornata di prove libere sul circuito di Phillip Island. Non si pensava che la casa giapponese tornasse subito competitiva dopo anni lontana dalla Superbike, invece il francese si è mostrato subito a suo agio anche se ha dichiarato che in gara sarà tutta un’altra cosa. Guintoli è stato l’ unico pilota ad abbassare il muro dell’ 1.31.

Penso che per noi sia stata una grande sorpresaHo detto fin dall’inizio che abbiamo una solida base su cui lavorare. Sento la moto molto equilibrata. Il carattere del motore, lavora in modo efficienteQuesto è l’apice della Superbike e, anche se la moto si è comportata molto bene nei vari campionati, le specifiche e la velocità richieste qui sono diverse. Sappiamo tutti che la concorrenza è molto forte e per questo motivo è una grande sorpresa. Nei test è stato molto positivo essere così vicino. Oggi la R1 lavorava bene sul giro veloce, davvero un buon feeling. Domani e domenica sarà un’ altra storia, perché c’è la distanza di gara. E ‘una storia completamente diversa”.

Il campione del mondo 2014 ha dichiarato che nonostante questo risultato faccia ben sperare c’è ancora molto da lavorare sul pacchetto Yamaha.
“Questa pista è un po diversa e per questo motivo occorre prestare particolare attenzione. Stiamo studiando per la gara, ma è bello avere questo passo. Mi piace il fatto che abbiamo una forte base del telaio, una moto che gira molto, molto bene e che vuole andare in curva, soprattutto quando la velocità media è elevata, come qui. Questo è un buon risultato per noi. Ma penso che domani sarà una storia diversa. Abbiamo ancora molto da imparare, ci sono ancora tanti altri miglioramenti da fare. E’ bello farsi strada ma il lavoro da fare è ancora tanto“.

Parlando di miglioramenti, il francese spera di riuscire ad effettuarli sabato mattina prima di gara 1. Dal suo punto di vista occorreranno soltanto dei piccoli aggiustamenti per assicurarsi di poter lottare per le posizioni di vertice in entrambe le manche.
“Ora abbiamo una buona base con la quale mi sento bene. Si tratta solo di piccoli aggiustamenti per migliorare il passoLa cosa positiva è che provando, facendo le qualifiche e domani la gara, verranno alla luce i nostri punti di forza ma anche le debolezze. Abbiamo una forte base e un terreno solido su cui lavorare“.

Se da un lato del box si sorride con Guintoli, non si può dire lo stesso nella parte di Alex Lowes, il quale ha dichiarato di non sentirsi ancora perfettamente a suo agio sulla Yamaha. 2SNAP_00101396-107

L’unica cosa in cui devo migliorare…probabilmente sono io. Ho bisogno di iniziare a guidare la moto con il suo potenziale in certi punti. Devo cambiare un pò il mio stile di guida. Devo imparare ma sento che sto facendo i passi nella giusta direzione. Non mi sento ancora a mio agio ma non sono così lento come sento perciò è una cosa positiva. Non vedo l’ora di iniziare il weekend. Voglio essere sicuro che darò il meglio di me sia sabato che domenica “.

fonte: crash.net

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: