Test F1 2016 day 3: esordio di Raikkonen con problemi. Miglior tempo per Hulkenberg.

Pubblicato il autore: Marcello Mutalipassi Segui

Test F1 2016
La terza giornata di test F1 2016 a Barcellona vede il cambio al volante per la Ferrari: oggi è toccato a Kimi Raikkonen guidare lungo il circuito del Montmelò per prendere confidenza con la SF16-H; purtroppo un problema alla pompa del carburante nella power unit Ferrari ha condizionato la mattinata del finlandese che è potuto scendere in pista solo a pochi minuti dalla fine delle prove mattutine.
La Mercedes nel frattempo continua a macinare kilometri e a fare test sulla lunga durata, solo nelle prime due giornate infatti la monoposto di Rosberg e Hamilton ha percorso un totale di 328 tornate sul circuito spagnolo. Per mantenere in forma in piloti in vista del primo GP a Melbourne, la casa tedesca ha deciso di alternarli alla guida della W07: Nico per la mattina e Lewis nel pomeriggio (stessa cosa avverrà per la giornata di domani).

L’azione durante la mattinata è stata abbastanza scarsa, unici spunti interessanti sono stati i giri veloci di Nico Hulkenberg con la Force India e Kevin Magnussen con la Renault: il pilota tedesco chiude infatti la mattinata con il miglior tempo di 1’25”256, seguito dal danese con un 1’26”014 e da Nico Rosberg con 1’26”084. Dei tre migliori piloti della mattinata, l’unico a registrare un tempo con gomme morbide è stato Magnussen mentre gli altri hanno girato con mescola media.

Leggi anche:  Formula 1, ecco il futuro di Sergio Perez

Esordio in giornata per il primo pilota indonesiano in Formula 1: Rio Haryanto ha preso il volante della Manor per questa giornata di test, senza però eccellere; pochi giri e tempi alti risultando ultimo al termine della giornata di test con 1’29″808.
Anche oggi ci sono state bandiere rosse che hanno interrotto il normale svolgimento dei test: la prima in mattinata con Carlos Sainz jr che ha parcheggiato la sua Toro Rosso in fondo alla pitlane. In questo caso nessun problema tecnico grave, solo una ruota fissata male; Sainz ha potuto riprendere a girare pochi minuti dopo. La seconda a metà pomeriggio: di nuovo un problema per la Renault, stavolta a farne le spese è stato Magnussen mentre ieri Palmer era stato appiedato per un guasto al motore.

Leggi anche:  F1, Mick Schumacher correrà con Haas nel 2021

Il pomeriggio di test ha pochi sussulti: Hulkenberg ipoteca il primo posto registrando un nuovo giro veloce, stavolta con mescola supersoft, e fermando il crono a 1’23″110.
Kimi Raikkonen finalmente procede con il suo programma di test: suo il terzo tempo con 1’25″977, ma con mescola media e probabilmente con assetto da lunga durata.
Nel finale della sessione Romain Grosjean segna un ottimo tempo con la sua Haas F1, piazzandosi secondo nella classifica tempi con 1’25″874. Tempo registrato con le gomme morbide, probabilmente per farsi vedere da qualche sponsor.
Purtroppo la sessione di Jenson Button termina con largo anticipo: un problema tecnico di natura idraulica ha costretto il team a sostituire completamente la power unit Honda. Sembra di rivedere le stesse problematiche dell’anno passato, ma Boullier è ottimista e dichiara che “il lavoro di questi giorni serve a rilevare tutta una serie di dati che ci serviranno per lo sviluppo futuro della monoposto“.

Interessanti le dichiarazioni di Nico Rosberg a fine mattinata che ci spiega qual è il programma della Mercedes per questi test: “Il nostro obiettivo è spingere la macchina al limite. Prima o poi qualcosa si romperà e in questo modo potremmo capire qual è il punto debole della vettura e dove intervenire“.
Non a caso il duo Mercedes ha percorso anche oggi più di 150 tornate con la stessa monoposto, sfiorando quota 500 giri in tre giornate di test.

Leggi anche:  F1, sarà George Russel a prendere il posto di Hamilton nel GP di Sakhir

Riepilogo tempi della terza giornata di Test F1 2016 a Barcellona:
1) Hulkenberg – Force India – 1.23.110
2) Grosjean – Hass – 1.25.874
3) Raikkonen – Ferrari – 1.25.977
4) Magnussen – Renault – 1.26.014
5) Rosberg – Mercedes – 1.26.084
6) Sainz – Toro Rosso – 1.26.239
7) Nasr – Sauber – 1.26.392
8) Kvyat – Red Bull – 1.26.497
9) Hamilton – Mercedes – 1.26.628
10) Massa – Williams – 1.26.712
11) Button – McLaren – 1.26.919
12) Haryanto – Manor – 1.29.808

  •   
  •  
  •  
  •