Test F1 2016 day 4: Ferrai veloce anche con Raikkonen. Alonso, giornata persa

Pubblicato il autore: Marcello Mutalipassi Segui

Test F1 2016
Nell’ultima giornata di test F1 2016 a Barcellona la Ferrari conferma di essere pronta a gareggiare contro le Mercedes, anche con Kimi Raikkonen che segna il miglior crono di giornata con 1’23″477 utilizzando la nuova mescola Pirelli Ultrasoft.
Mercedes continua ad alternare i piloti, Hamilton in mattinata e Rosberg nel pomeriggio, e fa esordire il nuovo musetto sulla W07 Hybrid. Ottime le prove per Daniil Kvyat, secondo con la Red Bull a 1’24″764, e per Alfonso Celis che chiude terzo con la sua Force India con il tempo di 1’24″840.
Sessione completamente persa per Fernando Alonso che, per un problema al sistema idraulico (come già successo nella giornata di ieri a Button), si vede costretto al box mentre i meccanici Honda cercano di intervenire sulla monoposto.

La mattinata è stata condizionata dalle temperature molto basse che non hanno permesso ai piloti di poter spingere a fondo sui tempi. Tutte le scuderie ne hanno approfittato per fare simulazioni di gara o per scendere in pista con le griglie per rilevazioni aerodinamiche.
Il grande protagonista della prima sessione di prove è stato il nuovo musetto Mercedes, che ha attirato l’attenzione di tutti i giornalisti e gli sguardi interessati degli ingegneri delle altre scuderie. Le forme di questo muso sono estremizzate al massimo: attacco sull’ala ridotto a pochi centimetri, i piloni che sorreggono l’ala sono molto vicini tra loro e la forma del muso è molto arrotondata con un protuberanza nella parte centrale inferiore (quasi come un becco di un pellicano).

Test F1 2016
Nel finale della sessione mattutina, la temperatura dell’asfalto più alta ha permesso a Kimi Raikkonen di portarsi in testa nella classifica dei tempi, prima con le supersoft e poi provando anche le ultrasoft, la nuova mescola Pirelli contrassegnata da una banda rosa sul battistrada; il crono di Raikkonen è di 1’23″477 e gli garantirà la leadership fino al termine della giornata di test.

La sessione del pomeriggio parte con miglioramenti per tutti i piloti, grazie alla temperatura dell’asfalto che raggiunge i 31° C (ancora lontana dalle temperature che affronteranno durante il week end di gara sul circuito del Montmelò).
I test però sono interrotti da alcune bandiere rosse: la prima vede protagonista l’esordiente Haryanto che esce di pista in curva quattro e va a sbattere contro le barriere protettive; pausa un po’ più lunga rispetto a quelle dei giorni scorsi per permettere la rimozione della monoposto Manor. La seconda bandiera rossa è causata da Gutierrez, anche lui esce di pista in curva 4.
La terza di fatto sancisce il termine dei test F1 2016, avvenendo a circa quindici minuti dalla bandiera a scacchi: Kevin Magnussen fermo con la sua Renault, dopo che in giornata ha segnato un ottimo quarto tempo, 1’25″263.

Raikkonen nel pomeriggio esce solo nel finale, ad un’ora dalla conclusione dei test, non è chiaro se per scelta o per problemi legati alla vettura. Sull’altro fronte le Mercedes hanno confermato il trend di questi giorni macinando altri 185 giri in totale, prima con Hamilton e poi con Rosberg.
Molto sottotono in tutti i test è la Williams, la quale non ha fatto vedere nulla di eclatante in alcun campo. Bottas però è fiducioso, queste le sue dichiarazioni: “Il feeling con la nuova vettura è molto buono, il lavoro di quest’inverno ha risolto i problemi dello scorso anno, ma non ho idea a che livello siamo rispetto agli altri“.

Per concludere, la Ferrari ha le prestazioni ma forse qualche problema di affidabilità mentre la Mercedes ha un’ottima affidabilità ma non sappiamo ancora quali siano le sue migliori prestazioni.
La Red Bull sembra voglia confermare di essere la terza forza in campo, mentre la Williams non è pervenuta. Buone notizie per Renault e Force India, mentre in McLaren gli ultimi due giorni hanno cancellato quanto c’era stato di positivo nei primi due.
Non ci resta che attendere la prima gara, in Australia a Melbourne il 20 Marzo.

Riepilogo tempi della quarta giornata di Test F1 2016 a Barcellona:
1) Raikkonen – Ferrari – 1.23.477
2) Kvyat – Red Bull – 1.24.293
3) Celis – Force India – 1.24.840
4) Magnussen – Renault – 1.25.263
5) Verstappen – Toro Rosso – 1.25.393
6) Nasr – Sauber – 1.26.053
7) Rosberg – Mercedes – 1.26.187
8) Hamilton – Mercedes – 1.26.295
9) Massa – Williams – 1.26.483
10) Gutierrez – Haas – 1.27.802
11) Haryanto – Manor – 1.28.266

Immagine di copertina di proprietà di Ferrari.com

  •   
  •  
  •  
  •