F1 2016: Ferrari, imperativo vincere!

Pubblicato il autore: Marcello Mutalipassi Segui

F1 2016
Quello che hanno dimostrato i test invernali a Barcellona è che anche quest’anno la sfida per il titolo F1 2016 sarà limitata a poche vetture: una lotta a due tra Mercedes e Ferrari. Sebbene i risultati del Montmelò abbiano evidenziato un evidente avvicinamento ai valori Mercedes, la Ferrari, secondo i bookmakers, è ancora dietro al team tedesco e non è la più gettonata per il campionato costruttori. Nel campionato piloti invece Vettel è dietro solo ad Hamilton, scalzando l’altro pilota delle frecce d’argento, Nico Rosberg.

Sono passati otto anni dall’ultima vittoria Ferrari in F1. I tifosi del cavallino non sono i soli ad attendere con ansia una nuova consacrazione del Team di Maranello; le parole di Marchionne, alla vigilia del primo Gran Premio F1 2016 in Australia, sono state più che chiare: “Non abbiamo scelte, la Ferrari deve tornare ad essere vincente sin dalla prima gara e restare tale fino a fine stagione“.
Sempre secondo il presidente, la Rossa ha le carte in tavola per riuscire nei suoi obiettivi, sia per il campionato costruttori che per il campionato piloti, con un Sebastian Vettel leggermente più in palla di Kimi Raikkonen.

Leggi anche:  F1, brutto incidente al via e Grosjean vivo per miracolo. Ecco i dettagli

Il gap che esisteva con le frecce d’argento è stato ridotto, ne è sicuro anche il tre volte campione del mondo Niki Lauda: “L’anno scorso le nostre vetture avevano più di mezzo secondo di vantaggio sugli avversari, ora credo che qualcosa sia cambiato. La Ferrari si è avvicinata a soli due decimi dai nostri tempi. Nella prossima stagione tutto può accadere, c’è anche da tenere d’occhio la Red Bull che ha dei vantaggi in piste lente come Monaco e Singapore“.
Parole che stridono con quanto fatto vedere nei test, dove le Mercedes sono state le più veloci solo un giorno degli otto passati a Barcellona. Ma sono tutti certi che la scuderia di Woking non abbia mostrato il 100% del suo potenziale, strutturando i suoi test solo sulla meccanica e sull’affidabilità.

Leggi anche:  F1, Lewis Hamilton positivo al Covid-19: ecco cosa succede in vista del GP del Sakhir

Meno sicuro dei valori in pista è Lewis Hamilton, che giorni fa ha candidamente ammesso di non sapere se le Mercedes sono davanti o dietro alle Rosse.
Questo non ha minato il suo ottimismo e la sua voglia di continuare a vincere: “Penso che tra Mercedes e Ferrari ci sarà una grande lotta per il titolo“. Ha aggiunto il Campione del mondo britannico, “Credo che si siano giocati bene le loro carte. Nel finale dello scorso anno la loro macchina ha fatto grandi passi avanti e Barcellona ha mostrato a tutti l’ulteriore progresso della vettura. La nostra vettura è fantastica, ma anche la loro ha registrato ottimi tempi nelle long run, oltre al giro secco. Penso che in Australia ci sarà da divertirsi“.

Cercando così di prevedere la partenza della prima gara del mondiale F1 2016, tutti vedono ancora le Mercedes favorite per la Pole con le Ferrari subito dietro. Come detto in precedenza, se andiamo a considerare i soli piloti la classifica si mischia un po’ con Hamilton e Vettel in prima fila e Rosberg e Raikkonen alle loro spalle.
Red Bull, Toro Rosso, Force India e Williams dovrebbero contendersi gli altri posti nella top ten, con la scuderia inglese targata Martini come meno competitiva del lotto. Una buona risposta di McLaren negli ultimi giorni di test fa bene sperare per qualche risultato in più in questa stagione, mentre Renault deve ancora migliorare molto.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: