La Michelin si prepara al debutto in Argentina: pronte Hard e Medie

Pubblicato il autore: Gianluca_Rizzo Segui

La Michelin si prepara a per la seconda tappa del campionato del mondo MotoGP, e il suo debutto sul circuito argentino di Termas de Rio Hondo.

michelin

La pista argentina è una delle più veloci nel calendario della MotoGP, le nove curve a destra e le 5 a sinistra mettono a dura prova la struttura della gomma; l’asfalto molto abrasivo sarà un’ulteriore problema per la casa francese. Tutto questo metterà notevolmente in crisi l’anteriore, per tale motivo la casa francese porterà in pista 2 mescole: la Hard identificata con la banda gialla e la media senza banda. Stessa scelta anche per il posteriore, con le mescole identificate con gli stessi colori. Per la prima volta in questa stagione saranno disponibili anche le mescole da bagnato e intermedie, identificate rispettivamente con fascia blu e argentata

Nicolas Goubert – Direttore del settore Motor sport  due ruote

“L’Argentina è una grande sfida per noi perché non era sul calendario quando abbiamo deciso di entrare in MotoGP e abbiamo avuto solo un test di una giornata. Da allora il nostro progetto si è evoluto molto, quindi è una vera e propria sfida decidere quale dei pneumatici portare. Dovremo valutare la situazione per tutto il weekend e analizzare tutti i dati intensamente. La pista sembra essere molto impegnativo per i pneumatici anteriori, con enorme usura. Abbiamo messo a punto alcune soluzioni robuste in modo che siamo in grado di avere una buona gara e renderla più competitiva possibile. “

Piero Taramasso – Responsabile del settore Motor sport  due ruote

“Questa è la prima volta che veniamo su questo tracciato in Argentina per correre, ma è molto importante per noi perché il Sud America è un mercato vitale per la Michelin, quindi questa è una gara molto importante. Le persone qui amano le moto da corsa, da il rally della Dakar fino alla MotoGP, hanno una passione per lo sport a due ruote e sono sicuro che il clima di festa a Termas de Río Hondo per il Gran Premio sarà certamente speciale. La pista è molto vicino alla catena montuosa delle Ande e il tempo potrebbe anche essere un fattore importante, perché in questo periodo dell’anno potrebbe essere molto caldo o molto freddo, quindi abbiamo bisogna anche vedere che cosa questo comporta. Gestire l’intero evento  non è un compito facile dal punto di vista logistico vista la località geografica, ma sono sicuro che ne sarà valsa la pena; ho sentito la carne al barbecue e è  spettacolare! “

  •   
  •  
  •  
  •