Moto Days 2016: numeri da record [video]

Pubblicato il autore: Mario Tommasini Segui

moto days 2016
Moto days 2016 chiude con numeri da record.

Nonostante un lungo fine settimana non proprio di bel tempo, la manifestazione Moto Days 2016, svoltasi a Roma dal 3 al 6 marzo, chiude con numeri roboanti e conferma l’appeal sul pubblico romano e non solo, segno evidente del ritrovato entusiasmo per le due ruote e conferma di un mercato delle moto che sembra in ripresa.
Del resto il comunicato stampa della manifestazione (motodays.it) parla chiaro:
Per il lungo weekend iniziato giovedì con Motodays, i padiglioni di Fiera Roma si sono trasformati in un’autentica città dei motori, “popolata” da oltre 145.000 visitatori nei quattro giorni del Salone. Numeri importanti, e particolarmente interessanti i dati statistici, che parlano di una presenza del 38% di pubblico da tutte le regioni d’Italia, con una crescita delle quote rosa, che quest’anno hanno superato il 25%. Per gli amanti dei numeri, il 50% dei visitatori è stato costituito da impiegati e liberi professionisti.”
E ancora:
“Siamo soddisfatti per aver confermato con Motodays i numeri della scorsa edizione con quasi 150.000 visitatori e con oltre 400 espositori”, ha dichiarato Mauro Mannocchi, amministratore unico di Fiera Roma. “E’ un segnale importante che ribadisce quanta passione c’è a Roma per il mondo delle due ruote e anche quanta voglia c’è di un evento come questo, che offre una panoramica a 360° del motociclismo, sul fronte espositivo ma anche degli show. Motodays tiene a battesimo la ripresa del mercato del 2015 che si conferma nei primi mesi del 2016″.

che dire? tutto bene?
mi sono già espresso in merito alla manifestazione, in tono critico, ma vedendo i commenti sul profilo facebook “Motodays Fiera di Roma“, non credo di essere stato il solo in qualche modo scontento.
Gli organizzatori fanno bene a creare enfasi e a gasare un pubblico che avrebbe in Vallelunga un naturale sfogo, sia dell’attività privata che delle competizioni, ma forse si poteva fare qualcosa di più, soprattutto in termini di coinvolgimento.

chi ha vinto?
sicuramente, e a giudicare dalle foto postate e dai commenti dei presenti, gli stuntman e gli acrobati del freestyle, presenti e protagonisti, come anche segnalato nel comunicato stampa di cui sopra:
“Numerosissimo, poi, il pubblico che si è assiepato nelle aree dedicate agli show: dagli acrobati del freestyle agli stunt, con la novità, quest’anno, rappresentata dalla presenza di una stuntwoman: la ventiduenne francese Sarah Lezito, che ha ammaliato gli spettatori dimostrando un mix di grazia e decisione nel domare sua Kawasaki nelle impennate e negli “stopping” sulla ruota anteriore.”

Per omaggiare loro e augurarsi un evento 2017 migliore del Moto Days 2016, voglio postare due video in presa diretta:

  •   
  •  
  •  
  •