Pablo Nieto, team Sky VR46 : “siamo partiti bene, dobbiamo continuare così”

Pubblicato il autore: Gianluca_Rizzo Segui

Dopo l’ottimo esordio in Qatar il team SKY VR46 cerca conferme anche in Argentina

bulega-fenati-moto3-qatar-03

Gara molto positiva quella del Qatar per il Tam VR46, anche se si poteva fare meglio. Il 4° posto sta stretto a Romano Fenati che dopo essere partito dalla pole si aspettava di salire almeno sul podio, ma qui la storia è diversa; in Argentina vinse nel 2014 ottenendo la prima vittoria per il Team VR46. La vera sorpresa è stata il compagno di squadra, o meglio, chi seguiva il CEV poteva immaginarsi un inizio col botto ma forse non fino a questo punto, Nicolò Bulega è l’asso nella manica del Team, e arrivato a questo punto puà solo continuare a crescere. Molto più deluso invece Andrea Migno, che dopo la delusione del Qatar dovrà fare di tutto per cercare di migliorarsi.

Un po’ di tensione nel team si è gia vista in Qatar, con Romano Fenati che accusava Nicolò Bulega di averlo rallentato, e il rookie che rispondeva a tono. Queste scaramucce sono normali e si sa che il primo avversario è il proprio compagno di squadra; chissà se tutta questa rivalità porterà entrambi a migliorarsi. Intanto ecco qualche paorola dei diretti interessati: Pablo Nieto, team menager, e dei tre pilotini.

 

Pablo Nieto, team manager: “Siamo partiti con il piede giusto in Qatar. La pole di Romano e due piloti vicini al podio (Fenati e Bulega, ndr) sono un buon inizio per noi. Anche Andrea è pronto a fare bene nelle prossime due gare. Dobbiamo andare avanti così: lavorare sodo e continuare lo sviluppo della KTM”.

Romano Fenati: “Dopo la pole e la buona gara di Doha, sono fiducioso per la doppia trasferta che ci aspetta. Il tracciato argentino mi piace e sono sempre stato veloce su questa pista. Dobbiamo rimanere concentrati ed essere costanti”.

Andrea Migno: “Ho voglia di rifarmi. Sarà importante partire subito forte, lavorare per trovare un buon passo. Posso fare una bella gara e avvicinare la Top 10”.

Nicolò Bulega: “Dopo l’esordio in Qatar, arrivo in Argentina davvero motivato. Il circuito di Termas de Rio Hondo sarà completamente nuovo per me. Non vedo l’ora di scendere in pista per mettermi alla prova”.

  •   
  •  
  •  
  •