SBK, i piloti Kawasaki pronti per Aragòn

Pubblicato il autore: Jessica C Segui

PA1862310.0008Con Jonathan Rea e Tom Sykes, Kawasaki ha vinto le prime quattro gare della stagione con la nuova ZX-10. Il campione del mondo, va ad Aragon sereno dal momento che ha già fatto dei test e sviluppato la moto. Si aspetta che la moto sia più forte ed è motivato ad estendere il suo gap di 29 punti nella classifica mondiale.

“Dopo il positivo inizio di stagione che abbiamo avuto, non vedo l’ora di andare al Motorland Aragon. Lì abbiamo fatto degli ottimi test a novembre con la nuova moto e sembra che abbia molto potenziale. E’ davvero bello tornare in Europa e avere l’ intera infrastruttura attorno a noi. Nel circuito di Aragòn ci sono sempre state delle gare avvincenti e alcuni dei nostri rivali sono molto forti lì. Mi ricordo che l’anno scorso abbiamo imparato molto da gara 2 e abbiamo trovato una buona direzione dopo il debrief post gara. Speriamo di riuscire a portare tutto quello che abbiamo imparato nelle gare recenti per evitare di avere problemi già dal venerdì. Il primo giorno in pista infatti è stato critico per il setup nelle prime due gare dell’anno. Dovrebbe comunque essere un buon weekend e la pista può giocare a favore della nostra moto“.

Tom Sykes ha ritrovato la fiducia che sembrava mancare da diverse gare con una brillante vittoria in gara 2 nel gran premio della Thailandia, battendo il suo compagno di squadra.

“Non vedo l’ora si di correre ad Aragon. Arrivare qui dopo due tappe positive in Australia e Thailandia dove nel 2015 non eravamo stati competitivi ci dà la possibilità di avvicinarci a dove dobbiamo stare per tutto il campionato. Questo mi rende emozionato ad affrontare il weekend. Sulla carta dovremo essere molto forti in Spagna perchè abbiamo fatto molti test e inoltre in passato abbiamo sempre ottenuto dei risultati importanti. Considerata la nostra forma e il setup della Ninja ZX-10R, non posso che essere fiducioso. Non vedo l’ora di iniziare! La cosa migliore della vittoria in Thailandia è stata che sono riuscito ad adattarmi alla gara. Cambiare il mio stile e riuscire a vincere è stato molto piacevole. Mi ha dato molta motivazione e voglio continuare su questo piano”.

  •   
  •  
  •  
  •