Valentino Rossi : “I fischi non sono colpa mia”

Pubblicato il autore: Gianluca_Rizzo Segui

Valentino Rossi:  “Non credo che in Qatar ci fossero tanti italiani, ma vedremo le prossime gare.”
valentino-rossi-motogp-1

Nella consueta conferenza stampa che precede il gran Premio D’Argentina, è stato chiesto tra le altre cose cosa ne pensasse Valentino Rossi dei fischi che in Qatar hanno accompagnato la cerimonia di premiazione di Jorge Lorenzo e Marc Marquez.

“Non credo che in Qatar ci fossero tanti italiani, ma vedremo le prossime gare.Questa situazione però non è colpa mia”.

Il dottore è entusiasta di essere in Argentina, dove ha vinto lo scorso anno:

“Avevo già moltissimi tifosi in Argentina, ma le stagioni 2014 e 2015 hanno incrementato il tifo per me. E’ bello, anche se alcune volte è una situazione difficile da gestire, perché anche nel paddock faccio davvero fatica a muovermi. Chiaramente così è un po’ più difficile concentrarsi, ma fa parte del gioco ed è sempre bello ricevere tanto affetto. Per la gara Speriamo che ci sia un meteo favorevole, perché la pista mi piace, ma piace alla maggior parte dei piloti, perché è divertente, mediamente veloce e tecnica. L’anno scorso ho ottenuto un grande risultato, ma anche l’anno prima la gara non era stata male. Quest’anno però ci sono tante moto e piloti che possono ambire a stare davanti, quindi dobbiamo fare ancora meglio”

Ovviamente non sono mancati i riferimenti alla gara dello scorso anno, quella che ha acceso la miccia con Marc Marquez:

Leggi anche:  GP Russia, Sainz: "E' stato un buon venerdì per noi"

“La gara era stata particolare perché io ero partito con la gomma extra hard al posteriore ed ero solo in terza fila. Avevo fatto una buona partenza, ma alla prima curva mi sono toccato con Iannone, perdendo un po’ di tempo. Poi però ho avuto un ottimo passo ed ho iniziato a risalire fino al secondo posto. A quel punto Marquez sembrava lontano da andare a prendere, ma mi sentivo in forma e sono arrivato a prenderlo a due giri dalla fine. E’ iniziata una grande battaglia e ci siamo toccati due volte. Sfortunatamente la seconda volta Marc è caduto ed è stato un peccato, perché avrebbe potuto essere una grande battaglia fino alla fine. Se poi questo possa aver cambiato il rapporto tra di noi, non lo so”

  •   
  •  
  •  
  •