ATP MONTE CARLO, programma semifinali: Nadal per continuare nella sua risalita, Tsonga vuole confermarsi dopo la vittoria su Federer

Pubblicato il autore: luigi gatto Segui

wimbledonGiornata di semifinali a Monte Carlo e spettacolo assicurato: ad aprire le danze, per quanto riguarda il singolare maschile, saranno lo spagnolo Rafael Nadal e lo scozzese Andy Murray a giocare la prima semifinale in programma non prima delle 13:00. Nadal va a caccia della decima finale (tutte vinte dal 2005 al 2012, solo una quella persa nel 2013 contro Novak Djokovic), il numero due del mondo, che su terra rossa in carriera ha vinto appena due titoli entrambi lo scorso anno a Monaco di Baviera e Madrid, diventerebbe il primo britannico dai tempi di Mike Davies a raggiungere la finale nel Principato. I precedenti vedono il maiorchino avanti per 16-6, l’ultima partita giocata in assoluto uno contro l’altro risale allo scorso Novembre quando Rafa perse soli 5 games vincendo per 6-4 6-1. L’ultimo confronto invece su terra è stato a Madrid l’anno scorso con netta vittoria di Murray, ma quello era un altro Nadal, che sembra in crescendo e che secondo noi è il favorito.

Leggi anche:  GP Bahrain: Ferrari perse nel deserto, Hamilton show

Alle 15:30 scenderanno in campo i francesi Jo Wilfried Tsonga e Gael Monfils, in un derby francese che si prospetta equilibrato e pieni di spunti interessanti. Sarà l’occasione per vedere come Tsonga ha riazzerato  la vittoria di ieri in tre set contro Roger Federer e per vedere se Monfils è pronto a dire la sua anche su terra rossa: finora lo ha dimostrato. Per quanto riguarda gli head to head, Tsonga è avanti 5-2.

LE CRONACHE DI IERI -Nel terzo set Tsonga tiene la battuta dopo un game lottatissimo sull’1 pari e soffre ancora in battuta sul 4-5, dove si trova sotto 15-30 prima di raggiungere Roger sul 5-5. L’undicesimo gioco è quello che decide la partita: Federer continua a sbagliare da fondo scagliando volontariamente anche una pallina fuori dallo stadio e buttando la racchetta a terra, sul 6-5 Tsonga recupera da 0-30 anche grazie a una volée mal giocata dal suo avversario compie l’impresa dopo 2 ore e poco più di gioco.

Leggi anche:  F1, brutto incidente al via e Grosjean vivo per miracolo. Ecco i dettagli

In precedenza Rafael Nadal si era imposto per 6-1 6-4 su un opaco e nervoso Stan Wawrinka, autore di 29 errori gratuiti. Dopo un primo set praticamente disastroso, lo svizzero ha giocato un po’ meglio nel secondo trovandosi però sempre in difficoltà alla battuta, sia sul 3-3 quando ha recuperato da 15-30 sia sul 4-4, game che gli ha costato il break. Rafa ha chiuso soltanto al quarto match point, qualificandosi così per l’11esima volta in semifinale a Monte Carlo, dove ha vinto 8 volte e perso una finale, nel 2013 contro Novak Djokovic. Domani alle 13 italiane lo spagnolo se la vedrà contro Andy Murray,che ha asfaltato Milos Raonic per 6-2 6-0.  Lottati solo i primi minuti di partita, ossia fino all’1 pari quando lo scozzese ha iniziato a giocare aggressivo contro un Raonic probabilmente limitato dai problemi fisici all’adduttore che gli hanno fatto saltare già un mese di stagione . Sono 20 gli errori in tutto per il canadese, il doppio di quelli commessi da Murray, che torna in finale a Monte Carlo 5 anni dopo.

Leggi anche:  Formula 1, dove vedere il GP Bahrain: diretta tv e streaming

Programma ATP Monte Carlo Sabato 16 Aprile, a partire dalle 11.00 sul Campo Centrale:
Jamie Murray/Bruno Soares vs Ivan Dodig/Marcelo Melo
13:00 Rafael Nadal vs Andy Murray
15:30 Jo Wilfried Tsonga vs Gael Monfils
A seguire Juan Sebastian Cabal/Robert Farah vs Pierre-Hugues Herbert/Nicolas Mahut

  •   
  •  
  •  
  •