F1 Gp Monaco: Ricciardo primo nelle libere, Ferrari settima e nona

Pubblicato il autore: Andrea Pertile Segui

Formula-1-Montecarlo
E’ Daniel Ricciardo il più veloce nella seconda sessione delle prove libere del Gp Monaco, sesta prova del Mondiale 2016. Il pilota australiano della Red Bull ha chiuso davanti a tutti col tempo di 1’14″607, staccando di sei decimi Lewis Hamilton e di ben nove Nico Rosberg. Quarto tempo per l’altra Red Bull di Max Verstappen, che ha preceduto la coppia delle Toro Rosso formata da Daniil Kvyat e Carlos Sainz Jr. Delusione totale per le Ferrari di Raikkonen e Vettel, rispettivamente settimo e nono ad oltre un secondo dal leader delle libere. In merito alle Rosse, è stato proprio il comportamento delle due monoposto che non ha molto convinto, dando la sensazione di non “seguire” i comandi dei due ferraristi. Infatti Raikkonen è stato autore di un lungo sulla curva di Sainte Devote, mentre Vettel si è girato toccando il guard rail nella zona Mirabeu e qualche giro dopo, in uscita da Sainte Devote, ha sbattuto sulle barriere con la posteriore sinistra. Insomma, una giornata no per la scuderia di Maranello, chiamata a riscattarsi già nel terzo turno delle libere in programma domani mattina.

La prima sessione del mattino, invece, si è conclusa con il miglior tempo di Lewis Hamilton su Mercedes, che ha girato in 1’15″537, precedendo di soli 100 millesimi il compagno di squadra e leader della classifica piloti Nico Rosberg. Turno terminato con qualche minuto di anticipo a causa della presenza di detriti sulla pista, dopo che Jenson Button (McLaren) ha colpito la copertura di un tombino danneggiando l’ala anteriore della sua monoposto.

Gp Monaco prove libere, le interviste ai piloti

VETTEL: “LA SITUAZIONE NON MI PREOCCUPA” – Nonostante le prove libere di oggi non siano andate per il verso giusto, il ferrarista non perde le speranze per sabato. Ecco le sue parole: “Non mi interessa chi sta davanti, chiunque sia proveremo a superarlo. Se le Red Bull saranno prime, noi proveremo ad arrivare davanti a loro; quando sei appena dentro la top ten si può dire che non è il posto giusto perché siamo molto più veloci, ma non sono preoccupato per sabato. Purtroppo oggi non è stata una giornata positiva, è stata un po’ pasticciata, poi ho anche toccato il muro danneggiando la parte posteriore che per fortuna abbiamo sistemato”.

RICCIARDO: “QUI MI TROVO BENE” – L’australiano della Red Bull, leader nella seconda sessione di oggi, commenta così la sua prestazione: “Qui mi sento bene, è la mia pista preferita in calendario. Ho il nuovo motore e sono felice del comportamento delle gomme, ho trovato un buon feeling. Oggi è andata bene, ma domani e domenica è un altro giorno. Mi aspetto di essere primo anche in qualifica”.

  •   
  •  
  •  
  •