Moto 3: vince Binder, fuori Fenati

Pubblicato il autore: Francesco Sbordone Segui

fenati

In Moto3 in scena nel GP d’Italia del Mugello, vince il sudafricano Binder precedendo Di Gianantonio del team Gresini e Bagnaia. La gara è stata caratterizzata da una volata durata quasi venti giri che ha visto vincitore Brad Binder, al terzo successo consecutivo a conferma del suo primato in classifica generale. Se Binder è stata una conferma, la sorpresa e il protagonista assoluto di questa gara è stato Fabio Di Giannantonio, giovanissimo romano di 17 anni appartenente al team romagnolo della Gresini, lottando con esperienza in ogni kilometro del granpremio. Nonostante la sua età ha saputo guidare con la giusta esperienza, replicando ad ogni sorpasso e nel momento decisivo dell’ultimo giro ha sfruttato la scia in uscita dalla curva finale fino al secondo posto.
Il pilota dello Sky Racing Team Romano Fenati, nonostante la fantastica pole position conquistata nelle qualifiche di ieri, purtroppo si è dovuto fermare per un problema al motore a 10 giri dalla fine, costretto a rallentare e a virare fuori pista. Oltre al pilota italiano hanno dovuto abbandonare la gara anche Darryn Binder e Jorge Navarro. Lo spagnola al dodicesimo giro viene toccato al gomito da Guevare che gli fa perdere l’equilibrio e costringendolo alla caduta. Cadono anche Pawi e Canet che escono fuori pista nella bagarre dell’ultimo giro.
Nessun italiano ha vinto il granpremio di casa ma a completare il podio, oltre a Binder e Di Giannantonio, è Pecco Bagnaia,  la sua Mahindra è nettamente inferiore alle moto delle due che l’hanno preceduto ovvero KTM e Honda, ma nonostante tutto ottiene grandissimi risultati. Gli altri italiani che hanno benfigurato sono Niccolò Antonelli, partito 22° e quarto al traguardo,  Nicolò Bulega arrivato ottavo, Andrea Migno decimo , Enea Bastianini 11° e Lorenzo Dalla Porta 15°.
Inizia a farsi preoccupante il distacco di Romano Fenati, il pilota classe 1996 di Ascoli Piceno, dopo la vittoria nel granpremio d’America del 10 Aprile, ha avuto un calo fisico e psicologico nei confronti del Sudafricano Binder che ha vinto le ultime tre gare, Spagna, Francia e Italia, in modo magnifico. Una stagione quasi perfetta per B. Binder che oltre alle tre vittorie ha collezionato anche un secondo posto e due terzi posti, andando a podio in tutte le sei gare stagionali. A dodici granpremi dalla fine ci si aspetta una reazione vemente da parte di Fenati per raddrizzare una stagione che inizia a compromettersi. Le prossime tre gare, ovvero quella di Catalogna del 5 Giugno, Olanda del 26 Giugno e Germania 17 Luglio, potrebbero indirizzare il mondiale verso il Sudafrica di Binder o verso l’Italia di Fenati, tenendo d’occhio anche lo spagnolo Navarro. La costanza di Binder darà filo da torcere fino all’ultimo granpremio, quello di Spagna del 25 Settembre, ma l’italiano dovrà inventarsi una delle sue gare per poter vincere il mondiale.

Leggi anche:  Ferrari, le parole di Sainz dopo la qualifica

CLASSIFICA GP D’ITALIA MUGELLO 2016
1. B.Binder
2. Di Giannantonio
3. Bagnaia
4. Antonelli
5. Quartararo
6. Ono
7. Mir
8. Bulega
9. Guevara
10. Migno
11. Danilo
12. Bastianini
13. Rodrigo
14. Martin
15. Dalla Porta

CLASSIFICA GENERALE 2016
1. B. Binder 127
2. Navarro 78
3. Fenati 67
4. Bulega 55
5. Bagnaia 54
6. Antonelli 52
7. Kornfeil 36
8. Mir  34
9. Bastianini 33
10. locatelli 30
11. Quartararo 30
12. Pawi 29
13. Oettl 27
14. Danilo 24
15. Canet 23
16. Guevara 22
17. Migno 21
18. Loi 21
19. Di Giannantonio 20
20. Ono 20
21. Martin 10
22. MC Phee 9
23.  Rodrigo 6
24. Norrodin 5
25. Bendsneyder 2
26. Herrera 2
27. Suzuki 2
28. Della Porta 1

Leggi anche:  Ferrari, le parole di Sainz dopo la qualifica

  •   
  •  
  •  
  •