Rally della Lanterna, svelato il percorso

Pubblicato il autore: Simone Braconcini Segui

Paolo Aldeghi (ITA) Luca Parodi (ITA), Renault Clio S1600

Iscrizioni aperte da mercoledì 25 maggio scorso e un’ attesa che cresce ogni giorno di più. Inizia così  l’anteprima del Rally della Lanterna. Fervono i preparativi e l’organizzazione si è già messa in moto da giorni. La gara si disputerà nell’entroterra di Genova tra venerdì 24 e sabato 25 giugno. I bolidi scaldano i motori e, a distanza di poco più di tre settimane dal via, è già bagarre. L’edizione numero 32 della manifestazione organizzata dalla Lanterna Rally, con il supporto dell’Automobile Club di Genova, sarà valida per la Coppa Italia Rally, nuova serie nazionale aperta alle vetture WRC e destinata ai gentlemen drivers.

Sarà una trentaduesima edizione ricca di novità. A cominciare dal format, riveduto e corretto. La gara sarà infatti concentrata nella sola giornata di sabato 25 giugno, con il venerdì precedente dedicato interamente alle verifiche ed allo shakedown, che si terrà nel pomeriggio.  Un modo in più per garantire maggiore spettacolarità a una corsa che già di per se è in grado di produrre pathos e adrenalina a non finire. Sette le prove cronometrate in programma, per un percorso che presenta alcune novità rispetto alle passate edizioni. I concorrenti infatti affronteranno due giri sulla classica “My Way”, seguita da due spezzoni della vecchia Massimo Canevari, denominati “Propata” ed appunto Massimo Canevari. L’ultimo giro di gara invece consisterà in un solo passaggio sulla “My Way”, preceduto da un riordino inedito a Bargagli, con la previsione anche di un refueling. Il percorso terminerà con l’arrivo in Piazza Caricamento, nel cuore di Genova, luogo vicinissimo dall’Acquario e dal Porto Antico. Una spettacolo mozzafiato. Gli organizzatori sperano così di ripetere il grande successo dello scorso anno. Unico cruccio è quello rappresentato dall’impossibilità disputare la prova speciale del Palasport di Genova. La struttura infatti, in totale stato di abbandono, non consente la disputa di nessuna manifestazione sportiva.  La Fiera di Genova resterà in ogni caso un punto fondamentale della gara, perché sarà lì che verrà costruito il parco assistenza ed il riordino di metà gara. La sede vera e propria della manifestazione troverà invece spazio nella storica sede dell’Automobile Club Genova, a pochi metri dal quartiere fieristico. Il Rally della Lanterna  darà anche la possibilità ad alcune auto sportive stradali di esibirsi in una parata non competitiva, per la gioia di tutti gli appassionati e tifosi.

La storia del rally si intreccia inevitabilmente con quella della città di Genova. Ricordiamo infatti che il Rally della Lanterna nasce nel 1980 grazie alla proficua intesa tra l’Automobile Club di Genova e la Scuderia del Grifone. La gara , che si svolse regolarmente sino al 1994, raggiunse ben presto importanti traguardi nell’ambito dell’automobilismo nazionale. Dopo una piccola interruzione, il Rally riprese la sua corsa nell’anno 2000, fino a quando non divenne una prova valida per l’assegnazione del prestigioso Campionato Italiano WRC. Un riconoscimento che, purtroppo, quest’anno non è stato confermato. Ma gli elementi di fascino e spettacolarità tuttora persistenti, fanno del Rally della Lanterna uno degli appuntamenti più attesi dell’intera stagione. Il 24 e 25 giugno, come detto, il via. Il conto alla rovescia è già iniziato. Sarà un appuntamento da non perdere.

 

 

 

 

 

  •   
  •  
  •  
  •