Il destino di Stefan Bradl e il suo nuovo percorso in Superbike

Pubblicato il autore: patrizia gallina Segui

Uno dei bravi motociclisti tedeschi è lui: Stefan Bradl sarà il nuovo campione in Honda World SBK.
Classe 1989, campione del mondo Moto 2. 7 gare vinte, 1 mondiale vinto. E’ lui, questo campione ad avere firmato un nuovo contratto all’Honda.
A prendere questa sua decisione è stata durante il World Superbike intorno al Gran Premio di Barcellona.
La sua biografia è eccellente, un padre anch’egli pilota motociclista, una famiglia di campioni, è stato forse il padre a trasmettere l’amore per questo lavoro. In ogni caso, l’amore per ogni cosa è un dono che si ha,  per seguire i propri obiettivi come Stefan sta ottenendo, un pilota ammirato per le sue doti da molti appassionati di motociclismo.
La sua carriera inizia dal 2005 con il motomondiale.

Nel 2006 diventa pilota titolare  ingaggiato dal team Red Bull KTM Junior.

Ma quali sono le ragioni per cui questo pilota ha preso questa decisione?

Proprio Stefan dichiara alla stampa che con Aprilia era un momento di incertezze e indecisioni.  Ed è stato da lì, la sua decisione e la sua volontà di firmare un nuovo contratto con l’Honda.
Ma vediamo una breve sintesi  della sua carriera:

Team Aprilia Racing Team Gresini

Numero di Gara 6

Moto Aprilia RS-GP

Primo GP 2005 (125cc)

Prima Pole Position 2011

Pole Positions Totali 5

Primo GP Vinto 2008

Totale GP Vinti 7

Primo Podio 2008

Totale Podi 17

Campionati del Mondo Vinti 1

2005 35° Campionato del Mondo 125cc

2006 26° Campionato del Mondo 125cc

2007 18° Campionato del Mondo 125cc

2008 4° Campionato del Mondo 125cc

2009 10° Campionato del Mondo 125cc

2010 9° Campionato del Mondo Moto2

2011 Campione del Mondo Moto2

2012 8° Campionato del Mondo MotoGP

2013 7° Campionato del Mondo MotoGP

2014 9° Campionato del Mondo MotoGP

Tutto ciò dal 2005 al 2015, una grande avventura e tante gare.

Il debutto in MotoGP avviene nel 2012 in sella a una Honda, moto con cui Bradl gareggia per altre due stagioni, ottenendo un secondo posto come miglior risultato, nel Gran Premio degli Stati Uniti del 2013. Nel 2015 Bradl ha preso parte ai primi otto Gran Premi in calendario sulla Yamaha Open del team Forward Racing, raccogliendo nove punti.
Ma alla fine di questa stagione lascerà la MotoGp per iniziare questo percorso con il suo compagno di avventura  Nicky Hayden. 

“Non vedo l’ora di avere Nicky come compagno di squadra. Ci conosciamo molto bene e stiamo bene insieme. Abbiamo disputato alcune belle battaglie insieme in MotoGP, è un grande pilota e sta facendo davvero bene nel World Superbike. Penso che insieme possiamo lavorare molto bene, cercando di batterci e ci stimoleremo! Honda è un team davvero buono per il prossimo anno” .
Queste sono le sue dichiarazioni su quest’altro grande campione.

Si cresce, si fa nuove esperienze e la voglia di lavorare è sempre al massimo. Questo è il modo di affrontare con grande capacità i propri sogni. Crescere assieme a loro.  E Stefan, un ragazzo giovanissimo riuscirà a farci sognare?
Il ventiseienne figlio d’arte, suo padre Helmut ha corso dall’86 al 1993 nella 250 GP, è stato campione della classe Moto2 nel 2011.
Sicuramente riuscirà anche qui, a farci trasmettere le emozioni , la fiducia, nelle gare con il nuovo contratto con l’Honda. Aspetteremo con ansia.

 

large

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: