Moto3, a Brno vince a sorpresa McPhee. Bene gli italiani

Pubblicato il autore: Andrea Bellini Segui
Moto3

Il podio della Moto3 di Brno (fonte: Getty images)

E’ cominciata la giornata di gare a Brno e già assistiamo alle prime sorprese: in Moto3, infatti, si impone lo scozzese McPhee sotto una fittissima pioggia, che ha ribaltato i pronostici della vigilia. Ne è uscita una gara pazza, con molte sorprese e molte cadute, tutte fortunatamente senza conseguenze gravi: la prima di queste sorprese è stata proprio vedere il pilota del team Peugeot Mc Saxoprint tagliare per primo il traguardo, per la prima volta in carriera; inoltre, questa è stata la prima vittoria in assoluto per una Peugeot. Dietro di lui troviamo la Mahindra di Jorge Martin, staccato di quasi 9 secondi; a completare il podio, il sempre ottimo Fabio Di Giannantonio, il rookie  romano capace di conquistare tre podi nelle ultime sei gare in Moto3, che non riesce ad avere la meglio dello spagnolo. Il pilota italiano sembra essersi accontentato, per così dire, del gradino più basso del podio, viste le difficoltà nel guidare in condizioni così complicate. Inoltre, Di Giannantonio è il primo di tre italiani, arrivati al traguardo uno dietro l’altro: dietro di lui troviamo, infatti, il compagno di scuderia Enea Bastianini e, sebbene più staccato, Niccolò Antonelli con la sua Ongetta. Pazza la gara proprio di Bastianini: partito secondo, sembrava avere le carte in regola per stare con il gruppo di testa; dopo qualche giro ha, invece, cominciato a perdere posizioni, scendendo fino al 15esimo posto. Da lì, poi, fortunatamente è riuscito a rimediare, compiendo un’ottima rimonta e arrivando a piazzarsi appena giù dal podio, a nemmeno 1 secondo dal compagno del team Gresini. Una rimonta ancora più clamorosa è stata quella del malese Pawi, che con la sua Honda era partito in 29esima posizione: sembrava dover essere una gara pressoché anonima la sua, ma la pioggia ha riservato sorprese anche per lui; dopo un’ottima partenza è riuscito, nel corso della gara, a rimontare posizione su posizione, arrivando fino al terzo posto. Poi, però, anche lui è stato tradito dal tracciato bagnato, cadendo a pochi giri dal termine.

Moto3, Navarro non approfitta della caduta di Binder

Stessa sorte è toccata a Binder, che ancora una volta era in testa, seguito a ruota da McPhee, ma a pochi giri dalla fine, un highside in uscita dalla curva 1 pone fine alla sua gara, condannandolo al primo “zero” in campionato. Non è riuscito ad approfittarne lo spagnolo Jorge Navarro, in lotta con il sudafricano per la testa del Mondiale Moto3: il pilota della Estrella Galicia non è riuscito ad andare oltre il decimo posto, dietro all’ultimo italiano nella Top 10, Nicolò Bulega; il distacco rimane, quindi, pressoché invariato, con lo spagnolo a 61 punti dal pilota della KTM. A punti anche l’altro pilota dello Sky Racing Team, Andrea Migno, in 12esima posizione. A proposito di Sky racing team, ricordiamo che Romano Fenati non ha corso, in quanto è stato licenziato per ragioni comportamentali: al suo posto correrà Lorenzo Dalla Porta, che già abbiamo visto al Mugello e ad Assen. Per concludere. ieri è stato ufficializzato il passato di Francesco “Pecco” Bagnaia proprio allo Sky racing Team: il pilota, attualmente alla Mahindra, e caduto oggi a Brno, correrà per il  team di Valentino Rossi nella prossima stagione, ma in Moto 2.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: